rotate-mobile
Cronaca Reno / Via Emilia Ponente

Via Emilia Ponente, uomo trovato morto in una carrozzeria: si tratterebbe di suicidio

Sul corpo una ferita da arma da fuoco: l'uomo si sarebbe sparato con un fucile, ritrovato sul posto

Un artigiano è stato trovato morto all’interno di una carrozzeria che gestiva in via Emilia Ponente. Il decesso sarebbe riconducibile a un gesto disperato. 

La tragica scoperta è avvenuta ieri sera, poco dopo le 19, quando sul posto sono stati allertati i vigili del fuoco per quella che sembrava essere una fuga di gas, a causa del pungente odore che fuoriusciva dal locale.
Quando i pompieri si sono introdotti nel locale, hanno rinvenuto il corpo senza vita dell’uomo all'interno del suo ufficio, giaceva riverso a terra, con segni di una ferita da arma da fuoco. 

Dai successivi rilievi eseguiti dalla polizia, allertata sul luogo, si è ricostruito che l’uomo si sarebbe sparato con un fucile, ritrovato accanto al cadavere. L'odore nel locale, potrebbe dunque essere dovuto al fatto che l'uomo, prima di spararsi, abbia tentato di togliersi la vita con il gas. 

L'uomo da qualche tempo soffriva di depressione, come conferma il rinvenimento di uno scritto nel quale ha descritto il suo stato di prostrazione, che lo avrebbe quindi condotto al suicidio. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Emilia Ponente, uomo trovato morto in una carrozzeria: si tratterebbe di suicidio

BolognaToday è in caricamento