Suicidio in via Ristori: tenta di impiccarsi con una cintura, è grave

46enne tenta di togliersi la vita nel proprio appartamento: la madre, vicina di casa, getta l'allarme, salvato in extremis. Ora è ricoverato in condizioni critiche al Maggiore

Gesto disperato la notte scorsa alla periferia di Bologna, dove un 46enne ha tentato il suicidio cercando di impiccarsi nel proprio appartamento in via Ristori.

Aveva preso una cintura e l'aveva stretta intorno alle inferriate di una finestra, pronto a cingerla al collo, ma il tempestivo intervento della madre, che abita nello stesso edificio, è stato provvidenziale. La donna, intuendo qualcosa, ha avvisato la Polizia, che giunta sul posto lo ha salvato in extremis.

GRAVI LE CONDIZIONI. Per entrare nell'appartamento gli agenti hanno sfondato la porta blindata, chiusa dall'interno. Poi la corsa verso l'ospedale Maggiore, dove l'uomo - un 46enne con problemi di tossicodipendenza - ora si trova ricoverato in condizioni critiche.

 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto a fuoco, morta giovane donna e Porrettana chiusa al traffico per ora

  • Non solo massaggi al centro estetico: blitz dei Carabinieri a Pianoro

  • Gianni Morandi racconta il dolore per la perdita della figlia

  • Maxi furto al bar: si finge acquirente e ruba 200mila euro di diamanti

  • Incidente sulla Statale: schianto tra auto, morta una donna

  • Morto in solitudine, gli amici si mobilitano per trovare i parenti: "Ivan se lo meritava"

Torna su
BolognaToday è in caricamento