Cronaca

Suora in carrozzella s'incatena davanti a San Petronio: "Sono perseguitata"

Accusata di aver rubato denaro da un monastero, Suor Albina, 78 anni, si incatena davanti a San Petronio perchè si sente perseguitata. Chiede aiuto a Papa Francesco: "E' solo fumo o anche arrosto?"

Foto Ansa

"Sono perseguitata" è il grido di una anziana suora in carrozzella che si è incatenata per protesta alle transenne davanti alla basilica di San Petronio. Suor Albina di Gesù Ostia, ex monaca di clausura carmelitana a Camerino (Macerata), Carmela Lo Cantore, 78 anni sostiene di essere "perseguitata" dalla Chiesa con la consorella suor Teresa di Cristo Risorto (Teresa Izzi) e con Pierpaolo Melchionda, ex custode del convento di Camerino che partecipa alla protesta.

Esponendo due cartelli chiedono l'intervento di Papa Francesco e raccontano ai passanti la loro vicenda: le due monache, accusate di aver rubato denaro dal monastero insieme a Melchionda, vennero "cacciate dalla Chiesa" e dall'ordine Carmelitano, oltre che denunciate. "Abbiamo subito tre processi penali e uno civile e siamo sempre stati assolti", dicono. E si appellano al nuovo pontefice: "E' solo fumo o anche arrosto? Speriamo che non si riveli prosecutore dei medesimi atteggiamenti del suo predecessore". La protesta in piazza Maggiore, è parte di un'iniziativa itinerante per l'Italia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Suora in carrozzella s'incatena davanti a San Petronio: "Sono perseguitata"

BolognaToday è in caricamento