Svolta green per Acer: alloggi eco-compatibili e bollette più leggere

Il presidente alberani: "Se il Governo rende permanente la norma, in pochi anni potremmo ristrutturare tutte le case popolari di Bologna. Il cittadino non dovrà sborsare un ghello"

La decisione di Acer di rendere più eco-compatibili (e quindi meno care le bollette per gli inquilini) circa mille appartamenti di edilizia popolare, parte con il maxi-appalto. Grazie al super ecobonus del 110%, varato dal Governo, sarà, secondo il presidente Alessandro Alberani, un "vero piano Marshall per la casa".

Da agosto ad oggi i tecnici dell'Azienda casa hanno mappato 100 grandi complessi residenziali nell'area metropolitana (40 solo a Bologna) sui quali intervenire: verranno inseriti  i 'cappotti' per l'isolamento termico degli edifici, installati infissi a amggiore tenuta, ma potranno anche essere effettuati efficientamenti delle caldaie e installati pannelli fotovoltaici. I vertici Acer sperano di garantire, con il primo stralcio da 35 milioni di euro, una qualità della vita migliore e bollette energetiche più leggere a circa 3.000 inquilini della case popolari.

"Tra due anni avranno case popolari nuove con risparmi in bolletta di quasi il 60%", sottolinea Alberani, secondo il quale però il bando dovrà anche "rilanciare l'edilizia a Bologna e in regione". Il bando sarà rivolto ad aziende del settore, banche e multiutility "il cittadino dovrà dare solo l'assenso e non dovrà sborsare un ghello". 

"Speriamo che il Governo renda permanente questa norma- aggiunge- se così sarà, in pochi anni potremmo ristrutturare tutte le case popolari di Bologna".

Per le gli alloggi popolari a Bologna qualcosa si è mosso negli ultimi tempi: il piano da 10 milioni di euro per la ristrutturazione, varato anche alla luce dell'emergenza economica dovuta al Covid, porterà sotto le Due Torri altri 3,2 milioni, che si traducono in 500 alloggi in più che verranno consegnati nei primi mesi del 2021.

Riqualificazione Quadrilatero Scalo-Malvasia: ok al progetto per la rigenerazione del parco, ecco come diventerà

Ma Alberani rivendica anche quanto fatto nel corso degli ultimi anni. "Se quando siamo arrivati c'erano tante case vuote è perche' non venivano ristrutturate. Ci siamo messi al lavoro e dai 15 milioni di euro l'anno sui ripristini del cda precedente siamo arrivati a 26 milioni, quasi 1.000 appartamenti in più. Cosi' abbiamo anche dato lavoro alle aziende edili, una boccata d'ossigeno per Bologna". (dire)

Superbonus, cos'è

E' un’agevolazione prevista dal Decreto Rilancio che eleva al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021, per specifici interventi in ambito di efficienza energetica, di interventi antisismici, di installazione di impianti fotovoltaici o delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici.

Le nuove misure si aggiungono alle detrazioni previste per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio, compresi quelli per la riduzione del rischio sismico (c.d. Sismabonus) e di riqualificazione energetica degli edifici (cd. Ecobonus).

Tra le novità introdotte, è prevista la possibilità, al posto della fruizione diretta della detrazione, di optare per un contributo anticipato sotto forma di sconto dai fornitori dei beni o servizi o, in alternativa, per la cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante. In questo caso si dovrà inviare dal 15 ottobre 2020 una comunicazione per esercitare l’opzione. Il modello da compilare e inviare online è quello approvato con il provvedimento dell’8 agosto 2020.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra gli interventi agevolabili: interventi di isolamento termico sugli involucri, sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale sulle parti comuni, sostituzione di impianti di climatizzazione invernale sugli edifici unifamiliari o sulle unità immobiliari di edifici plurifamiliari funzionalmente indipendenti, interventi antisismici (la detrazione già prevista dal Sismabonus è elevata al 110% per le spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021), interventi di efficientamento energetico, installazione di impianti solari fotovoltaici e infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici. (fonte: Agenzia delle Entrate)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vince 2 milioni di euro con l'ultimo 'Gratta e vinci', il tabaccaio: "E' uscito dicendomi 'ti farò un bel regalo"

  • Come asciugare i vestiti quando fa freddo evitando quello strano odore di umido

  • E' nata la figlia di Gianluca Vacchi: ecco come si chiama. Tenera foto sui social

  • Bollettino Covid, +1.413 casi in regione e 15 morti. Salgono i ricoveri

  • Coronavirus, il piano della Regione Emilia-Romagna: "Intanto isolare famiglie con positivi"

  • Bollettino Covid, boom contagi: +1.180 casi in regione, +348 a Bologna. Altri 10 morti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento