Mercoledì, 29 Settembre 2021
Cronaca

Tamponi rapidi in farmacia: cosa cambia dal primo setttembre

Novità per under 12 e altre categorie a rischio. Per il mondo scolastico scatta la non gratuità

Tornano i tamponi rapidi gratuiti, anche se solo per i minori di 12 anni e per chi non i può vaccinare. Per gli altri il costo sarà clamierato, ma presente. 

Parte oggi mercoledì primo settembre il programma di supporto al mondo della scuola, anche se con alcune modifiche rispetto all'anno scorso.

I tamponi rapidi, necessari per ottenere la certificazione verde, rimarranno infatti a carico del servizio sanitario regionale per le persone che non possono ancora vaccinarsi (0-12 anni non compiuti) o in possesso di certificazione di esenzione alla vaccinazione contro il Covid-19, per condizioni mediche che non consentono di ricevere o completare la vaccinazione. Le persone che fanno parte di queste categorie potranno eseguire il test gratuitamente, con distanza temporale tra due test non inferiore a 48 ore.

Coronavirus, bollettino 1 settembre: 68 contagi nel bolognese, scendono i casi attivi e i ricoveri

Per le persone che ruotano intorno al mondo della scuola e che hanno più di 12 anni - per le quali durante le prime fasi della campagna di vaccinazione era stata garantita la possibilità di fare gratuitamente un test al mese - a partire dal 1^ settembre i test non sono più gratuiti, se queste persone non sono in possesso di esenzione alla vaccinazione. Si tratta di studenti, genitori e familiari, studenti universitari, personale scolastico e parascolastico, educatori, allenatori, personale dei centri aggregazione giovanile o degli enti di formazione. 

Vaccini covid, si punta sulla prossimità: nel weekend il camper Ausl fa tappa nelle sagre

Confermata fino al 12 settembre la possibilità di effettuare gratuitamente un test rapido al mese anche per le persone con disabilità collaboranti e in grado di indossare la mascherina, per i volontari delle associazioni del Terzo settore che assistono anziani soli o persone con disabilità, per i caregiver familiari che assistono persone anziane o con disabilità e per i farmacisti che erogano il servizio.

Per loro il costo del tampone rapido in farmacia sarà di 8 euro se di età 12-18 anni non compiuti e di 15 euro se maggiorenni. Per effettuare il test è sufficiente prendere appuntamento con il farmacista, consultando l’elenco delle farmacie aderenti sul sito della Regione Emilia-Romagna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tamponi rapidi in farmacia: cosa cambia dal primo setttembre

BolognaToday è in caricamento