Cronaca Aeroporto Guglielmo Marconi

Taxi abusivi: 'rastrellamenti' in stazione ed aeroporto, pioggia di denunce

Tassisti senza regolare permesso 'pizzicati' mentre contrattano il prezzo delle corse. Dura repressione della Polizia municipale: multe da 1.700 a 7mila euro, auto confiscate e patenti di guida ritirate

Manifestazione tassisti a Bologna

Tassisti abusivi 'pizzicati' mentre contrattano il prezzo delle corse dall'Aeroporto Marconi e dalla stazione di Bologna. Un fenomeno che continua ad incattivire i lavoratori regolari. Inseguito alle loro segnalazioni nei giorni scorsi è scatta una serrata operazione dei vigili urbani nelle aree interessate dal fenomeno. Dure le misure adottate dalla Polizia municipale per arginare l'abusivismo: multe da 1.700 a 7mila euro, auto confiscate e patenti di guida ritirate

LE DENUNCE. Il 4 settembre è stato individuato in aeroporto M.M., 44 anni marocchino, che trasportava dei connazionali verso il per una tariffa pattuita di 20 euro. Gli agenti, in abiti civili, hanno assistito alla contrattazione e poi hanno fermato l'auto, per contestare all'abusivo una sanzione amministrativa (da 1.700 a 7.000 euro) e sequestrare l'auto, ai fini della confisca. Sarà conseguente anche la sospensione della patente di guida. Il 5 settembre un altro taxista abusivo è stato individuato, con modalità analoghe, in stazione; quando gli agenti sono intervenuti ha reagito urlando ai clienti, in procinto di salire sulla sua auto, di scappare, dandosi poi alla fuga. Individuato grazie alla targa, sarà sanzionato e denunciato per resistenza a Pubblico Ufficiale. Ieri sono stati individuati altri quattro mezzi, due di italiani e due di stranieri, sui quali sono in corso accertamenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Taxi abusivi: 'rastrellamenti' in stazione ed aeroporto, pioggia di denunce

BolognaToday è in caricamento