menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Taxi, arriva l'app per pagare la corsa con il telefonino

Al via da oggi il nuovo servizio. Raggiunto accordo tra U.R.I - Unione dei Radio Taxi d’Italia e Tinaba

Pagare la corsa in taxi con lo smartphone sulle vetture di Taxi CAT 4590 a Bologna è realtà. Prende il via Tinaba, la app per trasferire, condividere e aggregare il denaro senza costi di commissione. Così dopo l’accordo siglato tra U.R.I - Unione dei Radio Taxi d’Italia e Tinaba, che proietta i taxi nell’era del mobile payment.
Il servizio, partito da Roma e Milano, sarà attivo da oggi, 17 maggio, anche sui taxi di Bologna.Contemporaneamente prende il via anche a Brescia e Firenze. Entro i prossimi mesi, il pagamento tramite Tinaba sarà disponibile su tutti i taxi aderenti a U.R.I. in più di 40 città d’Italia.

Come pagare

A bordo di tutte le vetture di Taxi CAT 4590 sarà presente una targhetta con QR Code per effettuare il pagamento della corsa con un semplice gesto sul proprio smartphone. Basterà inquadrare il QR code e inserire la cifra dovuta al tassista: il pagamento sarà eseguito all’istante e l’autista riceverà in tempo reale la conferma dell’avvenuto pagamento da parte del passeggero, il tutto senza costi per entrambi. Inoltre Tinaba offrirà, per la prima corsa, un cashback (rimborso) fino a un massimo di 10 euro.

Varie funzioni dell'App

Ci sarà anche la funzione “Conto condiviso”, con la quale si potrà dividere la spesa del viaggio direttamente con la app, oppure si potrà pagare la corsa “a distanza”, ad esempio tra genitori e figli. Il tutto istantaneamente e senza costi di commissione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I Giardini Margherita, tra tesoretti e sorprese inaspettate

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento