menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Accelerano i lavori al Tecnopolo, l'assessore: "Unicum a livello mondiale"

Lombardo punta ad accelerare i lavori del Tecnopolo, dopo le recenti preoccupazioni sui tempi di realizzazione

La realizzazione del Tecnopolo tra gli obiettivi dell'assessore comunale alle Attività produttive, Marco Lombardo, oltre a selezionare l'insediamento di imprese capaci di portare "un impatto economico importante sul territorio". C'è un accordo di programma con la Regione Emilia-Romagna riguardante in particolare il lotto F1: l'intesa consentirà al Comune di acquisire un piano dell'edificio (3.000 metri quadrati) per destinarlo ad attività economiche legate al trattamento dei big data.

In questo campo il Tecnopolo rappresenterà "un unicum a livello mondiale" e questo consentirà al Comune di lanciare "una call che potrebbe davvero essere di respiro internazionale", afferma Lombardo illustrando in commissione la delibera approvata dalla Giunta, che ora passerà dal Consiglio comunale. Palazzo D'Accursio, intanto, acquisirà la proprietà dei 3.000 metri quadrati impegnandosi, in cambio, a completare le ultime rifiniture e gli arredamenti. I locali, poi, verranno assegnati in locazione alle imprese da insediare (più di una, è l'orientamento) dopo averle selezionate con un bando.

Centro meteo e Tecnopolo, "lavori a rilento": 'rimpasto' nelle imprese dei cantieri 

Allo schema di accordo, che fa seguito ad una precedente intesa tra Comune e Regione, dovr seguire un successivo atto (entro il 2020) per definire i lavori da effettuare e i criteri per l'espletamento della gara. Un'operazione "importante e preziosa", dice Lombardo, per la quale "ringrazio la Regione e in particolare il presidente Stefano Bonaccini e gli assessori Patrizio Bianchi e Palma Costi, con cui ci sono state diverse occasioni di confronto". L'obiettivo di fondo indicato nella delibera è favorire "lo sviluppo e il consolidamento delle imprese insediate ne territorio", continua l'assessore, "ma questo non vuol dire escludere che possano arrivarne anche altre". Il tutto "non nella logica di una semplice rivendita immobiliare", aggiunge Lombardo:

"Il nostro non è un interesse speculativo o da calcolare al metro quadro, ma da calcolare sulle potenzialità che questi insediamenti possono avere in termini di ricadute economiche e occupazionali".

Inoltre, Lombardo punta anche sulla possibilità di accelerare i lavori del Tecnopolo, dopo le recenti preoccupazioni sui tempi di realizzazione, sempre nell'area dell'ex Manifattura tabacchi, del Data center del Centro meteo europeo. Premettendo che lo schema di accordo "era già stato immaginato nei mesi precedenti", l'assessore rimarca che l'intesa "serve a definire chi fa cosa, anche rispetto al sedime e alle attività limitrofe, quindi può consentire un'accelerazione anche rispetto ai lavori di esecuzione dell'opera". Lo schema presentato oggi, insomma, rappresenta "un modo per accelerare- dichiara Lombardo- oltre che per consentire l'insediamento di attività che possono creare un indotto importante dal punto vista sia economico che occupazionale".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento