Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Zona Universitaria

Sicurezza: Comune rinnova tutte le telecamere, spostati alcuni 'occhi' sulla città

Spesa pari a 600.000 euro. Primi interventi nelle zone stazione - Università. Il protocollo prevede anche una serie di procedure necessarie per il rispetto della privacy

Nel giro di tre anni, il Comune di Bologna rinnoverà l'intero sistema di videosorveglianza a guardia della città: si tratta nel complesso di 350 telecamere che verranno rinnovate e migliorate, passeranno tutte al sistema digitale (ora lo è solo una su sei, mentre le altre sono analogiche) e in alcuni casi saranno cambiate di posizione in modo strategico.

Si parte con la stazione e la zona universitaria, dove si trovano le telecamere più datate, poi il lavoro si estenderà man mano a tutta la città, partendo dal centro storico. Un "passaggio epocale", non ha dubbi il comandante della Polizia municipale di Bologna, Carlo Di Palma, oggi in Prefettura insieme al sindaco Virginio Merola per la firma dei due protolli d'intesa che vedono il Comune in prima linea per migliorare la sicurezza in città. Uno con Prefettura e Tper (per la sicurezza sui bus) e uno con la Prefettura, relativo appunto agli ''occhi'' elettronici presenti a Bologna. Il nuovo sistema digitale permetterà la lettura a distanza da parte delle tre centrali di Polizia municipale, Polizia e Carabinieri, ma anche la sorveglianza in diretta di alcune zone della città.

Le immagini, poi, guadagneranno in qualità e velocità di acquisizione. Il rinnovo, un intervento per complessivi 600.000 euro- avverà in tre anni, con una tornata di lavori per ogni anno da qui al 2017. Oltre al rinnovo degli apparecchi (che adesso essendo analogici potevano creare problemi a estrarre i dati in caso di rottura), il protocollo prevede anche di migliorare la gestione delle immagini, ad esempio snellendo le procedure per accedere alle telecamere degli esercizi pubblici in caso di reati. Una novità, spiega Di Palma, che è stata già sperimentata con risultati positivi nel caso dell'incidente mortale di via Andrea Costa poco tempo fa.

La revisione del vecchio sistema di telecamere, ideato 13 anni fa, prevede anche qualche spostamento. Alcuni ''occhi'' verranno spostati in modo da avere un raggio d'azione migliorato: la collocazione sarà studiata da un gruppo tecnico misto di forze dell'ordine nell'ottica di trovare il migliore angolo di ripresa. "Dobbiamo rinnovare completamente il sistema di videosorveglianza in città- spiega Merola- ha bisogno di manutenzione per avere telecamere efficienti e per poter collaborare alla prevenzione dei reati".

Il protocollo, spiega il sindaco, prevede anche una serie di procedure necessarie per il rispetto della privacy. I due protocolli presentati oggi sono "due buone notizie", secondo il sindaco, che testimoniano la "volontà del Comune di intervenire malgrado la difficile situazione economica. La città- aggiunge Merola- si sta trasformando in un cantiere, bisogna che investiamo perchè si traduca anche in una maggiore sicurezza urbana".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza: Comune rinnova tutte le telecamere, spostati alcuni 'occhi' sulla città

BolognaToday è in caricamento