Uccise la compagna per 'tempesta emotiva': tenta il suicidio in carcere, è grave

E' ricoverato in rianimazione a Ferrara. Aveva fatto discutere il dimezzamento della pena

Ha tentato il suicidio in carcere ingerendo dei farmaci. E' in come M.C. l'uomo di 57 anni, che ha ucciso l'ex compagna Olga Matei è ricoverato nel reparto di rianimazione dell'ospedale di Ferrara. 

Aveva fatto discutere il dimezzamento della pena della Corte d'Appello di Bologna con una sentenza che ha concesso le attenuanti anche per la 'tempesta emotiva' determinata dalla gelosia.

L'omicidio risale al 5 ottobre 2016: dopo una condanna a trent'anni in primo grado, la Corte d'Appello ha ridotto la pena a 16 anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm, le misure in arrivo e le regioni a rischio maggiore (Emilia Romagna tra queste)

  • Nuovo Dpcm: colori regioni e nuovi criteri, Emilia Romagna a rischio zona rossa?

  • Red Ronnie contro la serie su San Patrignano: "Solo aspetti negativi, ma molti sono ancora vivi grazie a Muccioli"

  • Bocciata alla maturità in Dad: Tar le dà ragione, esame da rifare

  • Schivata la zona rossa, l'Emilia Romagna resta arancione

  • Dpcm e zona arancione, fioccano multe per violazione del coprifuoco e uscita dai comuni di residenza

Torna su
BolognaToday è in caricamento