rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca Savena / Via Augusto Murri

Tenta truffa dello specchietto, ma una barista se ne accorge e chiama la polizia

Vittima designata un signore di 87 anni

Sta per riuscire nel suo intento, poi l'intuizione di una barista ha mandato all'aria il tutto. Truffa sventata per un soffio ieri in via Murri, dove un anziano di 87 anni stava per cadere nell'ormai noto trucco dello specchietto.

Secondo quanto ricostruito dalla polizia, intervenuta sul posto dopo la chiamata, un uomo sui 40 anni avrebbe cercato di circuire il signore, classe 33, mentre questo era in auto.

E' stata la stessa potenziale vittima a raccontare come, mentre era a bordo e in marcia lungo viale Gozzadini, tra i giardini Margherita e porta Santo Stefano, abbia sentito come un urto di un oggetto provenire dal retro del mezzo.

A poca distanza di tempo un uomo gli si è avvicinato in auto facendo segno di accostare. Una volta fermi al richiesta truffaldina: il signore aveva urtato 'auto del giovane, e quest'ultimo voleva in cambio 350 euro per il danno subito e chiuderla lì subito.

Ma una mossa azzardata del ragazzo lo ha alla fine tradito: una volta arrivati insieme al bancomat dove l'anziano ha prelevato i soldi, il truffatore gli ha proposto di entrare in un bar per completare la transazione, forse intimorito dalla presenza di telecamere o di essere visto da una volante di passaggio.

Una volta trovatisi nel bar in questione però, è stata la barista ad avere adocchiato la situazione strana, chiamando poi la polizia. Capita la malaparata, al 40enne non è rimasto altro che allontanarsi, poco prima dell'arrivo degli agenti, mettendo fine alla truffa. Un episodio simile è andato invece a segno sempre sulla stessa via, anche se con una tecnica diversa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta truffa dello specchietto, ma una barista se ne accorge e chiama la polizia

BolognaToday è in caricamento