rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024

Tentato omicidio di via Rialto: "Così, in squadra, abbiamo salvato la vita alla ragazza"

Parlano i medici dell'equipe che ha curato la profonda ferita alla gola della 25enne, attinta dai fendenti del suo compagno

Sono Carlo Coniglio, Paolo Teutonico e Riccardo Albertini -rispettivamente direttore di Rianimazione ospedale Maggiore, chirurgo vascolare area metropolitana, chirurgo otorinolaringoiatria Ausl Bologna - i tre medici che ieri hanno permesso con una operazione chirurgica alla 25enne di aver salva la vita nel tentato omicidio della vigilia di Natale. L'intervento è arrivato a una manciata di minuti dal ricovero e con un lavoro che -tengono a ribadirlo i camici bianchi- è stato "di squadra".

Un salvataggio condotto in una manciata di minuti, dall'arrivo dell'autoambulanza alla sala operatoria. "Questo tipo di ferite di solito si vedono in guerra, e non lasciano scampo" ha commentato Teutonico, durante la spiegazione dell'intervento.

Ora la ragazza è ricoverata nel reparto Rianimazione ed è ancora in prognosi riservata, ma i medici sono ottimisti circa il decorso post operatorio. Appena possibile la donna con tutta probabilità verrà sentita dagli investigatori della squadra Mobile per chiarire i contorni del tentato omicidio. Intanto in stato di fermo rimane il presunto autore del gesto, il 31enne formalmente marito della donna.

Tentato omicidio di Natale: 25enne operata per ore, si attendono altri esami

Tentato omicidio in via Rialto: accoltella la ex moglie, catturato dopo la fuga

Video popolari

Tentato omicidio di via Rialto: "Così, in squadra, abbiamo salvato la vita alla ragazza"

BolognaToday è in caricamento