menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Colpo di coda dell'inverno: termosifoni accesi fino al 13 maggio

Il Sindaco Virginio Merola ha firmato una nuova ordinanza

Le "follie" meteo degli ultimi giorni hanno fatto slittare ancora una volta lo spegnimento degli impianti di riscaldamento in città. Con una nota, il Comune rende noto che l’accensione facoltativa degli impianti sarà possibile fino a lunedì 13 maggio compreso. 

Il Comune di Bologna fa parte della fascia climatica per la quale il periodo di funzionamento degli impianti di riscaldamento è previsto dal 15 ottobre al 15 aprile e per 14 ore giornaliere. "A fronte però delle temperature minime esterne, inferiori alla media stagionale, e delle numerose richieste arrivate all’Amministrazione da parte di cittadini che lamentano disagio nelle ore più fredde della giornata, e considerato che l’obiettivo primario è tutelare la salute delle fasce più deboli e cioè bambini, anziani e persone in condizioni precarie di salute - si legge nell'avviso - il Sindaco Virginio Merola ha firmato l’ordinanza con la quale autorizza fino a lunedì 13 maggio compreso l’accensione facoltativa degli impianti termici per un limite massimo di 7 ore al giorno. L’invito ai cittadini è di limitare l’accensione nelle ore più fredde, ricordando che l’obbligo di non superare la temperatura di 20 gradi centigradi".

Dopo il maltempo di questi giorni, Palazzo D'Accursio ha dunque disposto un terzo "slittamento": era già stato prorogato al 22 aprile, poi al 6 maggio. 

A Imola invece la proroga arriva al 10 maggio compreso.

Le previsioni per l'inizio della settimana 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Casalecchio: aperto il nuovo ristorante McDonald’s 

Salute

Più sedentari causa smartworking e Dad. La personal trainer "L'esercizio fisico è un 'farmaco', può previene malattie croniche"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento