Terremoto 15 gennaio, riaperta la chiesa di Sant'Isaia

Sono iniziati i lavori per mettere in sicurezza il campanile

E' stata riaperta la chiesa di Sant'Isaia, in via de' Marchi. Lo rende noto Ansa. La scossa di terremoto del 15 gennaio, sulla sommità del campanile, aveva causato un cedimento della croce e del globo in pietra che la sorregge. Secondo i Vigili del fuoco era presumibile che l'inclinazione del manufatto, notato da alcuni dipendenti dell'agenzia del demanio che ha sede in Piazza Malpighi, fosse dovuto alla scossa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Danni chiesa Sant'Isaia - VIDEO

Sono iniziati i lavori per mettere in sicurezza il campanile. Domani 25 gennaio alle 11, verrà celebrata, una messa in occasione della visita dell'ordinario militare per l'Italia, monsignor Santo Marcianò, per la Guardia di Finanza dell'Emilia Romagna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm | Scuole, locali, palestre & co: ecco le nuove misure approvate

  • Coronavirus Emilia-Romagna: +544 nuovi casi, boom a Bologna

  • Test sierologici gratuiti e rapidi, ecco l'elenco delle farmacie aderenti a Bologna e provincia

  • Bar e ristoranti, nuova ordinanza: fissato il termine di chiusure e riaperture

  • Incidente e incendio in A1: scontro tra camion e un morto, autostrada chiusa per quattro ore

  • Bollettino covid Regione: +453. A Bologna 69 nuovi casi: "Oltre la metà da focolai isolati"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento