menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terremoto in Emilia-Romagna, altre scosse fanno tremare la terra

Altre repliche dopo che ieri un sisma di magnitudo 4.6 ha scosso il ravennate ed è stati sentito dal Veneto alle Marche. Paura a Bologna per la croce della chiesa di Sant'Isaia

Continua a tremare la terra in Emilia-Romagna. Dopo il terremoto di questa notte, dove poco al largo di Ravenna è stato registrato un sisma di magnitudo 4.6 a circa 22 km di profondità (scossa sentita distintamente anche nel bolognese) una serie di repliche stanno verificandosi lungo tutta la costa e l'entroterra ravennate.

Le scuole oggi a Ravenna resteranno chiuse. Anche a Bologna il tremore è stato avvertito, soprattutto ai piani più alti delle case, e diverse sono state le chiamate al 115. Al momento però, data anche la lontananza dall'epicentro e la brevità temporale del sisma, non si registrano danni a cose o persone.

Nel capoluogo emiliano, a seguito della scossa, una squadra dei vigili del fuoco è stata inviata in sopralluogo presso l'antica chiesa di S. Francesco -già sorvegliata speciale durante il violento terremoto del 2012 - per escludere la presenza di eventuali danni. Anche un altro edificio religioso del capoluogo felsineo è stato visionato dai caschi rossi, per un cedimento sul campanile presumibilmente ricollegabile al sisma.

Forte scossa di terremoto avvertita a Bologna

Cosa fare in caso di terremoto

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Casalecchio: aperto il nuovo ristorante McDonald’s 

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento