menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Violento terremoto in Croazia: scosse avvertite anche a Bologna

Il sisma è stato localizzato a una profondità di 10 km

Forte scossa di terremoto avvertita anche a Bologna alle 12.19, ora italiana. L'epicentro del sisma di magnitudo 6.4 è Petrinija, Croazia. Il sisma è stato localizzato a una profondità di 10 km e registrato dalla Sala Sismica INGV-Roma.

Dalle segnalazioni giunte, le scosse sono state avvertite chiaramente anche  in Italia, dal Trentino all'Abruzzo. La terra ha tremato anche nel bolognese.

Terremoto in Croazia oggi, il più violento mai registrato nel Paese

Si tratterebbe del più violento terremoto mai registrato in Croazia. Il centro di Petrinja sarebbe stato completamente distrutto. Come riferiscono i media locali, per ora vi sarebbe una vittima, un minore. "Le prime scene di Petrinja sono davvero drammatiche, ci sono molte macerie", si legge sul sito web di Radio Sarajevo. In un tweet la Croce Rossa Croata, intervenuta per i soccorsi, parla di "situazione molto grave". Anche a Zagabria si avverte il suono di molte sirene. Il sindaco di Petrinja, Darinko Dumbovic, ha dichiarato che metà della cittadina croata è distrutta 

Si tratta probabilmente della stessa sequenza di ieri, quando ci sono state scosse fino a magnitudo 5 - spiega all'AGI Alessandro Amato dell'Ingv - e purtroppo il versante adriatico propaga con molta intensità, quindi non sorprende si sia avvertito nel nord est italiano e anche al Centro". La scossa è stata avvertita anche nella conca di Bolzano. A Zagabria è saltata l'erogazione di energia elettrica, e la popolazione è impaurita. La città fu colpita il 22 marzo scorso da in forte sisma di magnitudo 5.5 con gravi danni materiali. Quello di oggi è il terremoto più violento registratosi in Croazia. Anche in Italia la Protezione civile Fvg che sta ricevendo centinaia di telefonate da parte di persone allarmate da ogni angolo della regione.

Immagine-22-21

Alcune scosse di assestamento si erano verificate nella notte tra Petrinja e Sisak, le due località a sud di Zagabria colpite ieri mattina da tre forti scosse di magnitudo 5.2, 4.7 e 4.1. Rilevanti i danni materiali, ma per fortuna non ci sono state vittime o feriti. Quelle della notte sono state di magnitudo fra il 3.0 e il 2.5. La popolazione, ancora impaurita per il forte terremoto di ieri, non si è tuttavia riversata nelle strade. Sono tra 1.500 e 2 mila, stando ai media regionali, le case e gli edifici pubblici danneggiati in varia misura nella zona interessata dal sisma.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Casalecchio: aperto il nuovo ristorante McDonald’s 

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento