Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

Terremoto oggi 3 agosto: ultime scosse e news

Lunga tregua dalle scosse e intanto si deciso a chi devolvere i fondi Concerto al Dall'Ara: rimetteranno in piedi due ospedali. Solidarietà anche dai tabaccai per il settore e al Saie si discuterà dell'emergenza Sisma

3 Agosto: due mesi e mezzo all'inizio del terremoto in Emilia. oltre 1.300 scosse. E lo sciame sismico - come in zona non capitava dal 1540 -  non 'molla'. Nelle ultime settimana pero' 'arranca' a suon di repliche sempre più blande, sempre meno frequenti.
E mentre la terra è rimasta a riposo per tutta la giornata di ieri e la notte appena trascorsa, alla prima mattinata odierna non è ancora stata rilevata alcuna scossa. L'ultima risale alla notte tra mercoledì e giovedì (2 agosto, ore 1.07). Si tratta di una replica assai flebile, appena magnitudine 2 della scala Richter- secondo i dati dell'istituto di geofisica e vulcanologia (INGV). L'epicentro è nella provincia di Bologna, tra Crevalcore e sant'Agata Bolognese. Interessata anche parte del modenese (Camposanto - Ravarino).

GARZIE AL CONCERTONE DUE OSPEDALI TORNANO IN PIEDI. Nel frattempo si fanno i contri con i già tanti fondi raccolti a favore delle popolazioni colpite dal sisma. Una cifra di tutto rispetto - pari a 3.108.871 euro - è stata raccolta dal "Concertone" organizzato allo stadio Dall'Ara. Decisa la destinazione degli aiuti: andranno a finanziare due ospedali assai danneggiati, ossia quello di Mirandola e di Carpi, nel Modenese. Lo è stato deciso ieri nell'incontro fra il presidente della Regione Emilia-Romagna e commissario straordinario per la ricostruzione, Vasco Errani, e una rappresentanza composta dal leader dei Nomadi Beppe Carletti, dal consigliere regionale Marco Barbieri, ideatori dell'evento, e dagli organizzatori Rolando Rivi, Maurizio Dinelli, Enzo Milani, Daniela Campioli, Marcella Pelati e dal presidente di Assomusica, Alessandro Bellucci. Per l'ospedale di Mirandola è previsto il ripristino del corpo 8 lato nord. Piano terra: radiologia, TAC, RMN. Piano rialzato: 2 sale operatorie e ambulatori. Piani primo e secondo: 25+25 posti letto internistici. Il completamento dei lavori è previsto per la fine di settembre; la riattivazione completa delle funzioni sanitarie a ottobre. Il costo dell'intervento è pari a 539 mila euro. A Carpi sarà ripristinato il corpo 6. Piano terreno: rianimazione e TAC. Piano primo: 6 sale operatorie. Piano secondo: degenze chirurgiche. Piano terzo: degenza urologica ed ambulatori chirurgici. Piano quarto: ostetricia e ginecologia. Il completamento è previsto per la fine di settembre; la riattivazione completa delle funzioni sanitarie per ottobre. Il costo intervento è di 761 mila euro.

Concerto x l'Emilia: solidarietà, orgoglio e commozione - ©TM News Infophoto

DAL SAIE ATTENZIONE A EMERGENZA SISMA.Non solo dalla musica, ma anche dal panorama fieristico, attenzione al dramma vissuto in Regione. Dal Saie - salone dell'edilizia bolognese in programma a Bologna dal 18 al 21 ottobre - si pensa ad un Manifesto per ricostruire l'Italia. La kermesse sarà forum di discussione sui grandi temi della ristrutturazione dell'intero patrimonio edilizio italiano "per trasformare l'emergenza nella capacità di proporre nuovi modelli e processi innovativi della filiera delle costruzioni". "La prossima edizione di Saie - spiega il presidente di Bolognafiere, Duccio Campagnoli - segna il passaggio da semplice fiera a forum per la messa in pratica delle migliori esperienze del costruire, per diffondere in Italia una cultura per la ricostruzione che non sia solo emergenza". "Sicurezza, sostenibilità, sviluppo e salute fanno rima con Saie", aggiunge il presidente della Regione Emilia-Romagna, Vasco Errani, commissario straordinario per l'emergenza terremoto in Emilia. "Nei nostri territori colpiti dal sisma - sottolinea - ci attende un lavoro impegnativo e di lungo respiro: vogliamo affrontarlo con un ampio concorso di forze e di idee per farne un'esperienza di democrazia, di partecipazione e di nuova qualità sociale". All'appello hanno già aderito tutti i protagonisti nazionali dell'edilizia.

SOLIDARIETA' DAI TABACCAI. Infine, tornando in tema di aiuti, 25 container-tabaccheria sono stati consegnati ad altrettanti tabaccai delle province di Modena, Ferrara, Reggio Emilia, Mantova e Bologna. El'iniziativa promosa dalla categoria che ha voluto così contribuire con offerte volontarie, permetteranno a quei rivenditori che hanno visto distrutta la loro rivendita di ricominciare l'attività. "Grazie alle donazioni dei tabaccai italiani confluite sui conti correnti di solidarietà aperti dalla Fit, Federazione italiana tabaccai, unitamente ai contributi stanziati dalla stessa Federazione e dall'Ecomap - dice Giovanni Risso, presidente nazionale della Fit - abbiamo acquistato alcuni container che sono diventati nuove tabaccherie di riferimento per tutti coloro che sono stati colpiti dal terremoto. Inoltre ai tabaccai interessati dagli eventi sismici sono già state erogate le prime somme in denaro per permettere la ripresa delle proprie attività".

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto oggi 3 agosto: ultime scosse e news
BolognaToday è in caricamento