menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Opere danneggiate dal sisma: Errani da il via al programma di ripristino

E proprio nel giorno in cui la terra ha ricominciato a tremare seminando il panico, ecco la notizia dal commissario alla ricostruzione nonchè presidente della Regione Errani

Al via il Programma di ripristino delle opere pubbliche e dei beni culturali danneggiati dal sisma del 2012 in Emilia, dalle chiese ai teatri, alle strutture della sanità: sono previsti 1.502 interventi per 1,337 miliardi e circa mezzo miliardo di euro è già disponibile (Dl 74). La delibera che dà il via alla procedura (progetto preliminare, osservazioni, progetto definitivo, gare europee) è stata approvata dalla Giunta regionale ed è stata messa on line.

PROGRAMMA ELABORATO DA VASCO ERRANI. Il programma è stato elaborato dalla struttura del commissario alla ricostruzione e presidente della Regione, Vasco Errani, con un rilevamento compiuto in collaborazione con i Comuni interessati dal sisma, la Direzione regionale del Ministero dei beni culturali e la Conferenza episcopale dell'Emilia-Romagna. Circa il 70% degli edifici interessati dal programma è infatti vincolato dalle soprintendenze e in gran parte si tratta di beni ecclesiastici.

TUTTE LE REGOLE PER IL FINANZIAMENTO. Questo programma comprende solo edifici pubblici e beni ecclesiastici, una successiva ordinanza commissariale stabilirà le regole per finanziare il recupero di beni culturali privati (castelli, rocche, ville, palazzi), ai quale va assicurato un restauro con miglioramento anti-sismico delle strutture. Per arrivare a completare il programma, manca ad oggi circa un miliardo, ma l'Emilia-Romagna è fiduciosa di riuscire a ottenerlo dal Governo: intanto la procedura può partire, i soldi che ci sono - assicura la Giunta regionale - bastano alle opere giudicate prioritarie dagli stessi enti proprietari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Casalecchio: aperto il nuovo ristorante McDonald’s 

Salute

Più sedentari causa smartworking e Dad. La personal trainer "L'esercizio fisico è un 'farmaco', può previene malattie croniche"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento