rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Cronaca

Terremoto: una scossa nella notte a un anno da quando l'Emilia ha subito il grande sisma

E' di magnitudo 2.9 la scossa di terremoto registrata questa notte nella Pianura Padana Emiliana: nel raggio dei 10 chilomentri le province di Reggio e Mantova

Ieri l'anniversario di una grande scossa con i dati sulla ricostruzione, oggi la notizia della terra che, sebbene non in modo allarmante, trema ancora. Un terremoto di magnitudo 2.9 è avvenuto alle ore 03:49:23 di questa notte ed è stato localizzato dalla Rete Sismica Nazionale dell'INGV nel distretto sismico: Pianura Padana Emiliana. I valori delle coordinate ipocentrali e della magnitudo rappresentano la migliore stima con i dati a disposizione. Eventuali nuovi dati o analisi potrebbero far variare le stime attuali della localizzazione e della magnitudo. I comuni entro i 10 chilomentri sono del mantovano e del reggiano.

LA RICOSTRUZIONE NELLE SCUOLE. Un milione di euro è la somma offerta da Coop Estense e dall'Associazione Cooperative di Consumatori del Distretto Adriatico alle scuole terremotate di Modena e Ferrara per la realizzazione di 58 classi digitali. La donazione - spiega una nota - si inserisce nell'impegno biennale assunto congiuntamente da Coop Estense, Associazione Cooperative di Consumatori del Distretto Adriatico, Ufficio Scolastico Regionale per l'Emilia-Romagna e Regione Emilia Romagna per migliorare l'offerta formativa in termini di impiego di tecnologie nelle scuole terremotate. L'azione non si limita al 'ripristino' di danni, ma è finalizzata, in linea con l'agenda digitale europea, a diffondere nelle scuole dei territori colpiti dal sisma di Modena e Ferrara l'innovazione didattica, la modernizzazione degli ambienti di apprendimento ed integrazione fra le tecnologie dell'informazione e della comunicazione didattica.

Le scuole destinatarie della donazione saranno dotate di tutta l'attrezzatura tecnica d'aula necessaria per realizzare un modello di classe digitale, ma anche per attivare un percorso di formazione dei docenti delle classi coinvolte. Prevista inoltre una fase di accompagnamento che prevede, per il prossimo anno scolastico, l'affiancamento di un tutor esperto ai consigli di classe partecipanti al progetto. "Questa attivita" - spiega Stefano Versari, vice direttore dell'Ufficio Scolastico Regionale per l'Emilia-Romagna - va ad ampliare il numero delle classi che sperimenteranno l'introduzione del digitale grazie ai finanziamenti pubblici del Piano Nazionale Scuola Digitale. La zona colpita dal sisma costituisce, nel quadro di questi interventi, un vero e proprio laboratorio tecnico-didattico per l'innovazione delle istituzioni scolastiche. Coop Estense ha 'puntato' in maniera significativa sulla crescita della qualità delle scuole colpite del terremoto".


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto: una scossa nella notte a un anno da quando l'Emilia ha subito il grande sisma

BolognaToday è in caricamento