Denaro ai "fratelli": intercettazione della Digos Bologna, 22enne accusato di terrorismo

Salvini: "Per l'ennesima volta emergono inquietanti legami tra chi entra irregolarmente in Italia e ambienti dell'estremismo islamico"

Una conversazione intercettata dalla Digos di Bologna ha portato all'arresto di due cittadini del  Corno d'Africa con l'accusa di terrorismo e favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.

A settembre del 2018, uno degli arrestati, somalo 22enne, residente nel milanese, al telefono con un connazionale  di 23 anni, aveva parlato di armi di acquistare e di denaro da inviare nel loro paese, ai "fratelli". Ora è accusato di terrorismo relativamente al presunto finanziamento di organizzazioni armate. Avrebbe raccolto denaro con il concorso del 23enne, al momento irreperibile, e di un 22enne etiope residente a Torino.

"Grazie agli inquirenti e alle Forze dell'Ordine, con particolare riferimento alla Dda di Bologna e alla Digos - fatto sapere il Ministro dell'Interno Matteo Salvini - teniamo alta l'attenzione: nessuno spazio per criminali, fanatici, clandestini. Per l'ennesima volta emergono inquietanti legami tra chi entra irregolarmente in Italia e ambienti dell'estremismo islamico".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il pm della Dda di Bologna Antonella Scandellari ha emesso anche un decreto di fermo per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina nei confronti di un 29enne somalo e 22enne etiope.

Arrestato per finanziamento ai terroristi, parla la moglie

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Offerte lavoro Bologna fisso mensile

  • L'oroscopo di agosto segno per segno: ecco cosa dicono le stelle

  • Da Budrio a "Mister Italia 2020": Ruben Ganzerli tra i trentadue finalisti

  • Le 10 mostre di agosto da non perdere a Bologna

  • Temporale improvviso nel gran caldo, alberi caduti e allagamenti

  • Alto Reno, fiume invaso da fango e morìa di pesci: "Una vergogna, c'è una valanga di acqua putrida. Stiamo cercando di capire cosa sia successo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento