rotate-mobile
Cronaca

Terza dose, si anticipa a 5 mesi. A Bologna boom di prenotati over40

La decisione del ministero della Salute: "Vacciniamoci per essere più forti"

"La dose di richiamo è cruciale per proteggere meglio noi e chi ci sta accanto. Dopo l’ultimo parere di AIFA sarà possibile farla a 5 mesi dal completamento del primo ciclo. Vacciniamoci tutti per essere più forti".

Con queste parole il ministro della Salute, Roberto Speranza, annuncia la decisione di anticipare di un altro mese (finora il tempo minimo era di sei mesi) la data di somministrazione della dose di richiamo del vaccino anti-covid. Non più sei mesi dalla seconda dose ma cinque.

Nella nostra regione da ieri è iniziata la vaccinazione per le persone di età compresa tra i 40 e i 59 anni (quindi i nati tra il 1962 e il 1981): alle ore 17 erano 26.383 le prenotazioni effettuate da Piacenza a Rimini, ben 5.068 le terze dosi prenotate dai 40-59enni nel territorio dell'Ausl di Bologna.

In tutte le province sono anche già iniziate le prime somministrazioni: sono 3.127 le inoculazioni di terze dosi fatte o in programma per oggi, di cui 1.338 nella fascia 40-49 e 1.789 tra i 50-59enni; l’Azienda sanitaria con più inoculazioni è stata Bologna (966), seguita dalla Romagna (835), Parma (344) e Modena (318).

Coronavirus Emilia-Romagna, il bollettino: +991 casi, 243 tra Imola e Bologna. Ricoveri su

Super Green Pass. Bonaccini: "Sì a corsia preferenziale per vaccinati"

Vaccini covid, terza dose: da oggi si parte con gli over 40

Hub vaccini in Appennino: "Stop da Ausl, proprio mentre i contagi salgono"

Contagi su ma zona gialla lontana. L'appello di Donini: "In terapia intensiva non vaccinati, fatelo al più presto" 

Finti vaccini per il green pass, arrestato medico. L'ira di Donini: “Spregio per lutti e sacrifici degli ultimi 2 anni"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terza dose, si anticipa a 5 mesi. A Bologna boom di prenotati over40

BolognaToday è in caricamento