Cronaca

Test Medicina, protesta del Codacons contro il numero chiuso: "Ricorso al Tar"

In Fiera è andata in scena la protesta dell'associazione consumatori: "Irragionevole che in 90 minuti si decida il futuro di uno studente"

 Erano 2.800 e alle 11 di stamattina, si sono ritrovati l'esame di ammissione alla facoltà di Medicina, ma i posti sono 440 più 30 per Odontoiatria.

All'uscita degli studenti dall'aula, il Codacons ha protestato per convincerli a fare ricorso al Tar del Lazio. 'È assurdo e irragionevole che in novanta minuti si decida il futuro di uno studente', ha spiegato il vicepresidente nazionale Bruno Barbieri: 'Noi difendiamo i consumatori, penalizzati da questo tipo di selezione'. Secondo il Codacons, infatti, l'unica legge che dovrebbe fare selezione 'è quella del mercato: la concorrenza'.

Anche il coordinamento universitario di Bologna ha appeso uno striscione di protesta contro i test, all'interno della campagna promossa dal coordinamento nazionale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Test Medicina, protesta del Codacons contro il numero chiuso: "Ricorso al Tar"

BolognaToday è in caricamento