Test sierologici, Bologna sollecita il Governo: "In malattia chi va in isolamento"

Dopo la Regione, ritorna sul tema anche l'assessore comunale rispondendo ad una domanda in question time

Se si è positivi al test sierologico, ovvero se si sono sviluppati anticorpi del Covid-19, bisogna obbligatoriamente sottoporsi a tampone e, nell'attesa, mettersi in isolamento fiduciario. Ma c'è un problema: per un vuoto normativo, lavoratrici e lavoratori non possono richiedere permessi per malattia e molto spesso devono ricorrere a ferie. Un paradosso che anche il Comune di Bologna, dopo la Regione Emilia-Romagna, solleva e per superare il quale sollecita un intervento del ministero della Salute.

Ne ha parlato l'assessore alla Sanità, Giuliano Barigazzi, rispondendo in Question time a una domanda di Dora Palumbo: "La questione era già stata sollevata dall'Ausl alla Regione, che ha fatto un quesito al ministero della Salute che io mi auguro che arrivi al più presto. Io stesso attraverso tutti i canali vorrei sollecitare - afferma Barigazzi - perché  effettivamente con l'attuale legislazione porre in malattia una persona sulla base della presenza o meno di anticorpi non è ancora possibile". Ma nel momento in cui si fa uno screening di questo genere, "se si vuole avere successo in questa iniziativa - aggiunge l'assessore - bisogna ovviamente che le persone che vi aderiscono volontariamente non debbano poi 'pagare' un prezzo per questa loro adesione volontaria".

Quindi "spero che il ministero sani questa situazione", è l'appello di Barigazzi, perché è un nodo "dirimente per la riuscita del test voluto su scala nazionale". Intanto a Bologna è entrato in servizio un mezzo mobile "predisposto all'esecuzione in contemporanea sia di test sierologici che di tamponi", spiega l'assessore. Il mezzo ha iniziato a operare nel capoluogo "qualche giorno fa, sia sul centro disabili sia su altri luoghi, adesso - aggiunge Barigazzi - sarà disponibile anche per il resto dell'area metropolitana".

Leggi anche:

Coronavirus, bollettino Emilia Romagna: +38 casi, 24 trovati tramite screening

Coronavirus, bollettino 29 maggio Bologna e provincia: la situazione comune per comune

Turismo, più treni per la Riviera e rimborso spese per chi soggiorna in albergo

Test sierologici, la Regione ora li fa a taxisti, sacerdoti, donatori di sangue, farmacisti

Coronavirus, dalla Regione bonus affitto per famiglie e persone in difficoltà

Fase 2, nuova ordinanza sull'asporto in centro: Merola chiude alimentari alle 21

Fase 2, dehors temporanei e gratuiti: orari, zone e criteri. Tutte le novità

Coronavirus, anche la Regione apre alle cure al plasma

Movida e rischio contagio, ordinanza a Calderara: stop all'alcool fuori dagli spazi

Scuola, protesta sul Crescentone: "Bambini dimenticati, riaprire in sicurezza" | VIDEO

Spostamenti tra regioni e l'indice Rt: la situazione in Emilia Romagna e nel resto d’Italia

Coronavirus, come è cambiata la nostra vita quotidiana: partecipa al sondaggio

Assembramenti, 13 giovani denunciati: facevano una grigliata nel cortile condominiale

Centri diurni per persone con disabilità: ok alla riapertura, le linee guida

Il primo matrimonio post-lockdown celebrato a Palazzo D'Accursio: Sala Rossa Fulvio e Marisol

Test sierologico: come funziona, dalla prenotazione all'esito | VIDEO

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Emilia-Romagna verso la zona gialla, Donini: "Aspettiamo una settimana"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Nuova ordinanza regionale: confermate le misure, altre attività aperte nei prefestivi

  • Covid Bologna ed Emilia-Romagna, il bollettino: l'epidemia rallenta, ma ci sono 50 morti

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

Torna su
BolognaToday è in caricamento