Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Ticket Pronto Soccorso, Ausl risponde alla Lega: 'Recuperati 457mila euro'

Le aziende sanitarie contestano le posizioni espresse dal Carroccio

Sono stati recuperati già 457 mila euro. Lo scrivono in un comunicato stampa congiunto l'Azienda Ospedaliera S.Orsola, Azienda Usl di Bologna e l'Istituto Ortopedico Rizzoli, dopo le notizie diffuse ieri dalla stampa che ha riportato le considerazioni della Lega Nord cittadina

Sul tema del recupero crediti, le Aziende sanitarie avrebbero intensificato l’impegno "migliorando sensibilmente i tempi di notifica e, di conseguenza, di recupero dei ticket non pagati. Oggi il cittadino che non ha corrisposto il ticket per prestazioni di pronto soccorso, riceve, di massima, l’invito a pagare entro 30 giorni. Qualora non paghi, il sollecito con la messa in mora viene notificato al massimo entro 90 giorni", si legge nella nota. 

Lo snellimento delle procedure di recupero ha consentito, già dallo scorso anno, di recuperare parte dei ticket non pagati. 

Nel dettaglio: 

- l’Azienda Usl di Bologna ha recuperato circa 140 mila euro di ticket relativi al 2017 e 33 mila riguardanti il primo quadrimestre 2018
- l’Azienda Ospedaliera S.Orsola ha recuperato circa 192 mila euro relativi al 2017 e 76 mila riguardanti il primo quadrimestre 2018
- l’Istituto Ortopedico Rizzoli ha recuperato circa 16 mila euro relativi al 2017.

"Al miglioramento dell’attività di recupero crediti, ha contribuito anche la messa a punto di un sistema di pagamento che offre oggi una diffusa capillarità. 
Oltre alle casse CUP è possibile pagare il ticket utilizzando i riscuotitori automatici presenti nelle strutture sanitarie, online al sito pagonlinesanita.it, e per l’Aziende Usl e S.Orsola, anche presso le 243 farmacie con servizio CUP". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ticket Pronto Soccorso, Ausl risponde alla Lega: 'Recuperati 457mila euro'

BolognaToday è in caricamento