menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tommaso Tori, stroncato a 24 anni dalla leucemia: i funerali domani

L'ultimo saluto martedì 27 settembre in Santo Stefano. La famiglia: "Tutto ciò che è stato fatto potrebbe sembrare oggi inutile ma non pensiamo sia così"

Saranno celebrati nella Basilica di Santo Stefano, domani alle ore 11, i funerali di Tommaso Tori, il 24enne stroncato dalla leucemia e per il quale sul web era scattata una grande gara di solidarietà, avviata dopo l'appello dei suoi cari. Appello accolto anche da tanti Vip e dalla stessa amministrazione comunale. Così è stato possibile sottoporre il giovane a cure sperimentali, che alla fine però non sono riuscite a salvargli la vita.

La notizia della scomparsa del giovane è stata data dalla famiglia, che ha mostrato una straordinaria forza d'animo durante questo lungo calvario: "Tommaso ci ha lasciato sabato mattina alle 5.58. E' stato accompagnato fino all'ultimo respiro da tutti noi" - scrivono i familiari -che  aggiungono: "Tutto ciò che è stato fatto potrebbe sembrare oggi inutile ma non pensiamo sia così. In tutte le difficoltà attraversate, Tommaso è cresciuto ed è diventato uomo sentendo intorno a sè tanto amore e solidarietà che lo hanno aiutato a mantenere sempre viva la speranza. Ha sognato di poter raccontare la propria storia per essere di aiuto ad altre persone".

E la forza di Tommi la si ritrova anche nelle sue stesse parole. Sul sito creato per raccontare la sua malattia - www.giftsfortommaso.org - solo lo scorso novembre scriveva: "Dopo poco più di un anno dal trapianto, qualche settimana fa ho avuto una recidiva: la malattia è tornata in circolo. Da qualche giorno sono nuovamente ricoverato in ospedale per affrontare un ciclo di terapie e un altro ricovero. 

Come ho sempre fatto cerco di non guardare troppo in là e affronto tutto un giorno per volta, con la massima positività, anche perché mi sento molto bene sia fisicamente sia mentalmente. Sono anche circondato da persone speciali che non mi fanno mancare nulla e questo non potrà che darmi una mano.
So che in tanti, anche a distanza di mesi, continuano a pensarmi o a chiedere di me e non posso fare altro che ringraziarvi, mi fa sentire più forte e determinato.Grazie ancora,Tommaso" 


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lo sapevi che .... anche Bologna aveva un porto?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento