rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Cronaca Centro Storico / Via delle Lame

File dall'alba allo sportello Tper per il bonus, c'è rabbia: "Assurdo e inaffrontabile"

Cittadini imbufaliti. Ore e ore per accaparrarsi lo sconto. In coda si arriva a sfiorare la rissa. Usb: "Gestione da rivedere"

E' ressa a Bologna per accaparrarsi l'abbonamento ai mezzi pubblici usufruendo del bonus trasporti. Lo testimoniano le lamentele degli utenti e le immagini delle lunghe file davanti agli uffici preposti per evadere la pratica.

Un fiume di gente in attesa già dalle 7,20 circa di stamane era ad esempio in via Lame, assiepata davanti all'ufficio Tper. Tra loro c'era Mariachiara che sbotta: "Potreste far notare quanto sia cialtrona la Tper? Queste file per rifare gli abbonamenti usufruendo del bonus trasporto sono inaffrontabili. Io ho un figlio piccolo, ho i minuti contati tra i turni di lavoro e non riuscirò a rinnovare l'abbonamento. Perderò il mio bonus e sono molto incazxxxa. Ci voleva tanto ad aumentare gli sportelli in questo periodo? Anche allo sportello in Autostazione file improponibili. È assurdo".  

Bonus trasporti, cosa è e come richiederlo 

309373729_838890563944353_1072404218874072888_n-2

Studenti gratis su bus e treni: domande al via, tutte le info 

La situazione è diffusa, l'affondo: "Gestione sbagliata"

Non è certo un caso isolato quello registrato stamane in via Lame. In questi giorni si vedono code interminabili presso le biglietterie un po' in tutta la regione, le più pressate sono inevitabilmente quelle di Tper e Seta: code interminabili già dall’alba con situazioni di tensione che in alcuni casi avrebbero sfiorato la rissa. 

Sulla questione interviene anche USB Lavoro Privato. Anche loro rimarcano il deficit organizzativo: "Le cause dell’attuale caos - denuncia l'unione sindacale di base - sono da ricondurre a scelte gestionali sbagliate: a partire dalla forzatura del ridurre gli sportelli “fisici” sostituendoli con le procedure on line. Questo senza una valida programmazione e valutazione dell’impatto reale e delle esigenze della cittadinanza. L’introduzione delle procedure on line e la digitalizzazione nel suo complesso dovrebbe essere complementare al servizio in presenza e non sostitutivo: i disagi prodotti da queste scelte lo si notano tutto l'anno, non solo con le lunghe file all’inizio dell'anno scolastico".

Poi Usb pone l'accento sulla questione delle esternalzzazioni: "A complicare la situazione vi è la nota questione che questi servizi al pubblico sono stati da tempo esternalizzati e male ad aziende in subappalto che evidentemente non riescono a garantire quella qualità del servizio necessaria alla cittadinanza. Chi lavora per queste aziende, oltre ad avere condizioni contrattuali peggiorative rispetto agli altri lavoratori del settore trasporti, devono sopperire alla mancanza di tempestive informazioni sulle continue modifiche delle norme e degli abbonamenti, decise di volta in volta dalle aziende di trasporto pubblico. Questa è una delle conseguenze della gestione indiretta del servizio".

 308957387_1064381924247081_5153125658342205472_n-2-2

Fila stamane davanti allo sportello Tper_Lame (foto Mariachiara)

Abbonamento dell'autobus 2022-2023 Tper: costi, agevolazioni, sconti e vantaggi per il car-sharing

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

File dall'alba allo sportello Tper per il bonus, c'è rabbia: "Assurdo e inaffrontabile"

BolognaToday è in caricamento