menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Venerdì di sciopero generale e lotta. Strade bloccate per dire No al Governo

Traffico in tilt sui viali e possibili disagi, dalla sanità ai trasporti. Studenti e lavoratori in marcia. Fumogeni, slogan e striscioni contro Renzi. Uova di vernice contro le banche, imbrattata la sede della Trenkwalder

Mattinata di traffico congestionato sulle nostre strade, si preannuncia un venerdì di scioperi e lotta per contestare il Governo.
Insieme ai sindacati di base, anche gli studenti sono scesi in corteo. Fumogeni alla mano e striscioni, a suon di slogan si sfogano contro il "potere", annunciando: 'La generazione ingovernabile è tornata nelle strade, per ribadire ancora una volta il NO a Renzi e al suo governo corrotto!'. Il gruppo del collettivo universitario autonomo - CUA - ha preso il via da piazza XX Settembre, poi ha imboccato i viali, alla volta della zona U per unirsi ad un altro corteo di studenti universitari, in partenza alle 10.30 da piazza Verdi. Spiegamento di forze dell'ordine, che seguono i manifestanti, per evitare disordini.

Nel frattempo, stamattina, sotto l'insegna Lubo, è stato dato il via ad un'occupazione studentesca nella ex sede della banca Etruria di via Zanolini. Un altro modo per dire 'No al Governo', hanno spiegato i manifestanti.

SCIOPERO GENERALE: DALLA SANITA' AI MEZZI PUBBLICI, POSSIBILI DISAGI. Gli studenti ricordano che oggi "è una giornata di lotta per molte altre realtà bolognesi impegnate nello sciopero generale e metropolitano". Sempre la giornata odierna, infatti, vede in scena lo sciopero generale  indetto da USB, Unicobas e USI. Per l'occasione sono in programma iniziative, presìdi e manifestazioni in varie città.

In marcia dai viali verso il centro, anche i lavoratori. Il traffico soffre. Chiuse alcune strade Alla base della protesta "il problema dell'occupazione, le politiche economiche del governo Renzi dettate dalla UE;  la difesa e l'attuazione della Costituzione ed il NO al Referendum".
La mobilitazione  tutte le categorie pubbliche e private. A rischio, pertanto, dai servizi del comparto sanitario, a quello della scuola, fino al trasporto pubblico  (qui i servizi bus e ferroviari Tper garantiti e non),

UOVA CONTRO LE BANCHE, IMBRATTATA AGENZIA LAVORO. Alcuni manifestanti dei collettivi studenteschi, nel corso del corteo, si hanno lanciato uova di vernice rossa contro le sedi di diverse banche -Unipol, Bnl e Unicredit- in via Rizzoli, mentre un'altra filiale Unicredit in piazza Aldrovandi è stata imbrattata con scritte contro Renzi.
Presa di mira anche la sede di viale Masini della Trenkwalder dal corteo della "generazione ingovernabile". Attivistid el Cua: "Abbiamo sanzionato gli uffici di Trenkwalder, un colosso fra le agenzie interinali che ha lasciato senza stipendio lavoratori e lavoratrici. Solo odio per questi padroncini! Siamo ingovernabili e contro la vostra sfacciata arroganza, contro la vostra spocchia padronale!".


 

    

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Bologna usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento