menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mobilità e tragitto a scuola, in regione due ragazzi su tre vanno in auto

Poco sostenibile la mobilità delle famiglie. La principale alternativa, col 21,8 per cento, è andare a piedi

Due terzi dei ragazzi emiliano-romagnoli vanno a scuola in automobile. In base ai dati forniti oggi in commissione dalla garante dei minori Clede Maria Garavini, più del 66% degli studenti usano l'automobile per il tragitto casa-scuola. La principale alternativa, col 21,8%, è andare a piedi, mentre solo il 7,8% usa lo scuolabus e addirittura solo l'1,9% va in bicicletta (l'1,2% utilizza "altri metodi").

Dati, questi, in particolare la percentuale di chi utilizza l'auto per andare a scuola, che hanno stupito il presidente della commissione Parita' Federico Amico, che ha ricordato come "la Regione abbia stanziato fondi per permettere ai ragazzi fino ai 14 anni di viaggiare gratis su autobus e mezzi pubblici".

La relazione portata al vaglio dei consiglieri da Garavini verteva anche su altri aspetti, anche sanitari. Per quanto riguarda lo stato ponderale (rapporto peso-altezza) dei ragazzi emiliano-romagnoli, il 70% risulta normopeso, il 21% è invece sovrappeso, il 6,2% obeso e l'1,4% è gravemente obeso. Un altro 1,4% è invece sottopeso.

I minori in carico ai servizi sociali sono in tutto 54.116: 5.695 a Piacenza, 6.019 a Parma, 6.913 a Reggio Emilia, 9.915 a Modena, 11.363 a Bologna, 3.357 a Ferrara, 5.254 a Ravenna, 3.076 a Forlì-Cesena e 2.444 a Rimini. Per quanto riguarda i minori stranieri non accompagnati, nel 2019 in Emilia-Romagna erano 607,dunque diminuiti moltissimo rispetto al 2016, anno in cui erano 1.081.

Per quanto riguarda i dati relativi alla presenza dei minori stranieri sul territorio regionale, sono il 22,3% a Piacenza, il 22,3% a Parma, il 15,4% a Reggio Emilia, il 18,2% a Modena, il 16,3% a Bologna, il 15% a Ferrara, il 16% a Ravenna, il 14,6% a Forlì-Cesena e il 12,6% a Rimini. Gli aspiranti tutori, nei bienni 2013-2014 e 2015-2016, quindi prima dell'introduzione della legge Zampa, erano già 40. Sono poi diventati 179 nel 2017, 151 nel 2018 e 48 nel 2019. Il Tribunale dei minori ne ha poi nominati 40. (Bil/ Dire) 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Bologna usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

social

Oggi è il Blue Monday: il giorno più triste dell'anno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento