Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca Fiera / Viale Aldo Moro

I Verdi: “Nessuna mistificazione, noi favorevoli al tram”

La portavoce in Regione, Silvia Zamboni, aveva fatto visita agli attivisti del parco don Bosco, ricevendo un messaggio piuttosto stizzito da parte del sindaco Lepore

QUI PER ISCRIVERSI AL CANALE WHATSAPP DI BOLOGNATODAY

“I Verdi sono da sempre favorevoli alla realizzazione del tram, un'infrastruttura strategica per decarbonizzare il trasporto pubblico e dare un'alternativa all'auto”. Lo ha detto Silvia Zamboni, capogruppo di Europa Verde in Regione Emilia-Romagna. Zamboni, nel giorno degli scontri tra attivisti e polizia al parco don Bosco, aveva fatto visita al parco. Negli scorsi giorni, sia lei che Danny Labriola, portavoce del gruppo politico, avevano discusso il modus operandi del Comune di Bologna sul taglio degli alberi sia al don Bosco sia al giardino Acerbi. Parlando al quotidiano Repubblica, Zamboni ha confermato di essere favorevole al progetto, ma che “tirare giù degli alberi in piena crisi climatica è folle”, che “bisogna abbatterne il meno possibile” e che “forse si poteva anche cercare una soluzione alternativa”.

La sua presenza al don Bosco nel giorno degli scontri non è passata inosservata. La capogruppo dei Verdi ha raccontato che il sindaco Lepore le ha mandato un messaggio in cui le ha scritto: “Togliti il passamontagna, non sei credibile”. “Io ho la delega alla partecipazione e la esercito – dice ancora Zamboni a Repubblica – e tentavo di farlo anche in cantiere l’altro giorno, non sono responsabile del progetto di Bologna. Era un tentativo benevolo di provare a smussare certe tensioni”.

Il gruppo, scrive Zamboni in una nota, rimane comunque favorevole al progetto del tram: “La precisazione sul tram è necessaria per evitare letture mistificatorie della nostra posizione, a seguito della protesta dell’altro giorno in viale Aldo Moro. Ribadiamo: quella iniziativa per noi non era assolutamente contro il tram, l’unico obiettivo era quello di salvare gli alberi realizzando un tracciato diverso della pista ciclabile dentro il parco, dove peraltro sono già presenti tracciati di una vecchia ciclabile. Se il problema dipendeva invece dal tracciato del tram, allora andava risolto in sede progettuale, cercando soluzioni alternative che evitassero l'abbattimento degli alberi. Con coerenza come Verdi siamo favorevoli, e non da oggi, al tram e alle piste ciclabili e alla tutela degli alberi dalle motoseghe. Sostenere il contrario vuol dire mistificare”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I Verdi: “Nessuna mistificazione, noi favorevoli al tram”
BolognaToday è in caricamento