Torna Trekking col treno, tutte le escursioni fino a dicembre: "Si riparte" | VIDEO

Con tre livelli di difficoltà e due date dedicate agli appassionati della bicicletta, il programma propone un ampio ventaglio di proposte

Ben 34 escursioni, da sabato al 5 dicembre, per il 30esimo compleanno di Trekking col treno: torna l'ormai storica rassegna promossa e coordinata dalla Destinazione turistica Bologna metropolitana insieme alla sezione bolognese del Club alpino italiano (Cai).

Con tre livelli di difficoltà e due date dedicate agli appassionati della bicicletta, il programma propone un ampio ventaglio di proposte: "Dalle escursioni tra vette, parchi naturali, laghi dell'Appennino - si legge nella presentazione della rassegna - alla scoperta delle vie d'acqua e della tranquillità delle campagne pianeggianti, da attraversare anche in bicicletta, fino alle dolci colline imolesi punteggiate di viti".

Anche quest'anno, chi parteciperà alle escursioni potrà contare sulla presenza di accompagnatori volontari del Cai. E come nella scorsa edizione, causa pandemia, si conferma il numero chiuso con prenotazione obbligatoria: al massimo 20 i partecipanti ammessi a ogni gita, con autocertificazione delle condizioni di salute e obbligo di portare con sè mascherina e gel igienizzante. La formula, poi, anche questa volta punta sull'uso dei mezzi pubblici per raggiungere il punto di partenza di ogni escursione: sarà sempre possibile arrivarci in treno, grazie al supporto di Trenitalia Tper, ma è fatta salva la possibilità di portarsi sul posto autonomanente.

"Pur essendo un'iniziativa progettata tanto tempo addietro - sottolinea Massimo Gnudi, consigliere metropolitano con deleghe al Turismo e alle Politiche per l'Appennino - ha molte caratteristiche che la rendono di grande attualità. Propone un turismo sostenibile, lento, che avviene nel pieno rispetto del patrimonio naturale e culturale del nostro territorio e questo attraverso l'utilizzo dei mezzi pubblici. Inoltre, per le modalità organizzative, garantisce anche in toto la sicurezza: all'aria aperta, per piccoli gruppi e con prenotazione".

Anche così prova a ripartire il turismo nell'area metropolitana, al di là dei visitatori che si ricominciano a vedere a Bologna città. "I segnali per il momento sono abbastanza contenuti", ma ci sono: "Del resto come Destinazione turistica abbiamo mantenuto la promozione verso alcuni mercati stranieri, partecipando a eventi e fiere, un lavoro che dovrebbe cominciare ad avere qualche ripercussione ed è quello che ci auguriamo", conclude Gnudi.

"Finalmente il treno parte, abbiamo atteso a lungo questa possibilità e ora che la situazione è migliorata possiamo partire con tranquillità", afferma Stefano Osti, presidente del Cai di Bologna, sottolinenado che anche durante la pandemia "la manutenzione dei sentieri non si è mai interrotta, pur nel rispetto di tutte le regole": questo per far trovare pronti gli itinerari di Trekking col treno ma anche "per dare la possibilità ai singoli camminatori di percorrere gli Appennini". Grazie all'introduzione dei nuovi convogli Rock e Pop, chi userà il treno per partecipare alle escursioni potrà muoversi "con mezzi moderni e altamente tecnologici", sottolinea Alessandro Tullio, ad di Trenitalia Tper: "Abbinare mobilità green e attività all'aria aperte è sicuramente un messaggio vincente". (Dire)

Qui tutte le escursioni

Si parla di

Video popolari

Torna Trekking col treno, tutte le escursioni fino a dicembre: "Si riparte" | VIDEO

BolognaToday è in caricamento