La tribuna del campo da calcio diventa un grande tricolore con trenta nomi di vittime della mafia 

Si chiama "La Tribuna della Legalità" il progetto con il quale, nei prossimi mesi, gli spalti del campo da calcio del centro sportivo "Vincenzo Galetti" di Galliera

Trenta nomi di vittime delle mafie in un grande tricolore: questo il progetto del Comune di Galliera, cofinanziato con 9.000 euro dalla Regione Emilia - Romagna , che intende onorare la memoria di cittadini illustri e membri della società civile che hanno pagato con la vita il loro opporsi alla violenza della criminalità organizzata o sono state vittime innocenti dei soprusi mafiosi. 

Si chiama "La Tribuna della Legalità" il progetto con il quale, nei prossimi mesi, gli spalti del campo da calcio del centro sportivo "Vincenzo Galetti" di Galliera diventerà un immenso tricolore - una resina antiscivolo utile anche per una maggiore sicurezza - con trenta sezioni (tre per ognuna delle dieci file della tribuna) dedicate ad altrettante vittime delle mafie."

La nostra bandiera ci è sembrato il modo migliore per rappresentare il desiderio di ricordare il sacrificio di servitori dello Stato ma anche comuni cittadini esempio di rettitudine e purtroppo anche bambini e minori senza alcuna colpa - motiva l'assessore alla legalità Diego Baccilieri - che aggiunge come l'elenco - stilato con la collaborazione dell'associazione Avviso Pubblico e sentiti i gruppi consiliari - " è pariteticamente di donne e uomini, divisi in dieci categorie, per cercare di rappresentare nel modo più amplio possibile lo spettro delle vittime di mafia". 

I lavori sulla tribuna sono già iniziati, seguirà la posa di cartellonistica illustrativa ed una pubblicazione con le biografie dei trenta selezionati - spiega il sindaco Stefano Zanni - che aggiunge come " all'inaugurazione prevista entro l'anno, Covid permettendo, inviteremo il presidente Bonaccini, il prefetto di Bologna ed i presidenti di sei cooperative che gestiscono beni e terreni confiscati alle mafie, che dal 2009 sono cittadini onorari di Galliera, per ricordare un impegno ed un'attenzione che durano da anni e che serve per tenere alta l'attenzione sulla necessità di contrasto a tali fenomeni criminosi". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

  • Divieto spostamenti Natale, Bonaccini: "Rischia di isolare chi vive in un piccolo comune"

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Offerte lavoro Bologna fisso mensile

  • Covid, a Natale tutte le regioni in zona gialla? Bonaccini: "Aprire anche bar e ristoranti"

  • Dad e rendimento scolastico, il prof del Fermi: "E' dura, ma i vincenti trovano la via e non le scuse"

Torna su
BolognaToday è in caricamento