Centro storico, in Corte d'Appello con il tirapugni: nei guai 41enne

Era inserito nelle liste dei giudici popolari, pur avendo precedenti di Polizia

E' finito nei guai un napoletano di 41 anni con precedenti, arrivato in tribunale con un tirapugni nella borsa. E' accaduto ieri in piazza dei Tribunali, quando il metal detector, controllato dalle guardie giurate, ha rilevato l'oggetto, considerato "arma contundente". 

Quando sono intervenuti, i Carabinieri, allertati dal personale di vigilanza, sono rimasti sorpresi: gli accertamenti hanno consentito di appurare che l'uomo si stava recando in Corte d'Assise d'Appello, dove era inserito nelle liste dei giudici popolari, pur avendo precedenti di Polizia. 

E' stato denunciato per porto abusivo di armi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vince 2 milioni di euro con l'ultimo 'Gratta e vinci', il tabaccaio: "E' uscito dicendomi 'ti farò un bel regalo"

  • Come asciugare i vestiti quando fa freddo evitando quello strano odore di umido

  • E' nata la figlia di Gianluca Vacchi: ecco come si chiama. Tenera foto sui social

  • Nuova ordinanza Bonaccini, centri commerciali chiusi nel fine settimana: ecco dove

  • Bollettino Covid, +1.413 casi in regione e 15 morti. Salgono i ricoveri

  • Coronavirus, il piano della Regione Emilia-Romagna: "Intanto isolare famiglie con positivi"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento