Ozzano: la sarta Triestina Filippini festeggia i 100 anni

La super nonna del paese ha festeggiato il grande traguardo con tutta la sua grande famiglia

Triestina Filippini con i figli e il sindaco di Ozzano, Luca Lelli

Ha soffiato 100 calendine Triestina Filippini, l'ozzanese doc conosciuta in paese come 'Cordelia'. Nata sulle colline di Settefonti, il 3 maggio 1919, ha semore vissuto nel Comune lungo la via Emilia, abbandonalo per cause di forza maggiore per un breve periodo durante la guerra quando fu "sfollata", come si diceva ai tempi,  a Bologna.   

Sposata e madre di 3 figli maschi, Paolo, Dante e Bruno ha lavorato fin dalla giovanissima  età come sarta, tanto da essere ancora ricordata come la "sartina dalle mani d'oro". "Faccio ancora qualcosa oggi - spiega Triestina, ma purtroppo un po' di artrite alle mani che mi impedisce di cucire come vorrei". Oltre al cucito, Triestina ama la cucina: cuoca provetta, ancora oggi tira la sfoglia e prepara ottimi piatti per tutta la grande framgilia. 

Incontrata dal sindaco Luca lelli questa mattina, la centenaria ozzanese ha spiegato che si diverte ancora ai fornelli, perché è "modo piacevole per trascorrere il tempo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, neve in arrivo sull'Appennino emiliano

  • Ripetitori e onde dei cellulari, lo studio del Ramazzini: "Tumori rari nelle cellule nervose"

  • Rivoluzione orari della 'movida', parte esperimento. Lepore: "Cercheremo di dettare una nuova tendenza"

  • Fuga di gas dalle cantine: 16 famiglie evacuate, traffico bloccato

  • Furto a San Lazzaro: "Sono entrati in pieno giorno e hanno fatto un disastro. Sono sconvolta"

  • Accoltellamento sul treno: due feriti, treni in ritardo

Torna su
BolognaToday è in caricamento