rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

Truffa una donna invalida per 10 anni: denunciato l'amministratore di sostegno

Trasferimento di somme sul conto corrente del figlio e prelievi che venivano giustificati come compensi per la badante. Sequestrati 136mila euro

Su disposizione del G.I.P. del Tribunale, Gianluca Petragnani Gelosi, la Guardia di Finanza di Bologna ha eseguito un sequestro preventivo con la confisca di circa 136mila euro nei confronti di un amministratore di sostegno di una invalida civile. L'uomo è ritenuto responsabile del reato di peculato per aver gestito il patrimonio della donna in modo truffaldino ed eseguito operazioni senza l’autorizzazione del Giudice Tutelare. 

L'amministratore, nominato con atto ufficiale dal Tribunale di Bologna e, pertanto, pubblico ufficiale, è stato denunciato alla Procura della Repubblica.

L’indagine, coordinata dal Sostituto Procuratore Elena Caruso e condotta dai finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Bologna, ha permesso di accertare la gestione "allegra" del patrimonio della donna invalida al 100%, da parte dell'amministratore di sostegno residente in provincia di Bologna che, nel periodo dal 2008 al 2018, ha posto in essere una serie di operazioni illecite per fini personali e senza la necessaria autorizzazione.

Imola: a segno truffa da 50mila euro, coppia raggira anziano disabile 

In particolare, le fiamme gialle bolognesi hanno individuato una serie di operazioni illecite: l’indebito trasferimento di somme sul conto corrente del proprio figlio; operazioni di disinvestimento patrimoniale senza autorizzazione; esecuzione di prelievi che venivano giustificati quali compensi per prestazioni di una badante. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa una donna invalida per 10 anni: denunciato l'amministratore di sostegno

BolognaToday è in caricamento