rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca

Aumentano le truffe agli anziani, allarme dalla Questura: "Almeno un caso al giorno. Chiamateci sempre "

Si registra una ripresa delle truffe dopo la pandemia: "Questi episodi provocano dei grossi shock emotivi alle vittime e spesso contano bottini sostanziosi. In questo caso 6 mila euro oltre ai gioielli"

L'ennesima truffa consumata ai danni di una donna anziana, alla quale dopo una messa in scena curata nei dettagli, sono stati portati via denaro e la cassetta dei gioielli di famiglia, dall'ancora incalcolato valore economico e dall'incalcolabile valore affettivo. E' successo in zona Sant'Orsola, ma l'episodio rientra in quei numeri cresciuti dopo il periodo della pandemia e delle limitazioni alle relazioni: "Il bisogno di recuperare la socialità che tanto è mancata porta ad essere più aperti verso gli altri e purtroppo in casi come questi la gravità è data dal fatto che le vittime siano le persone più meritevoli di tutela" - ha spiegato il dirigente delle Volanti Fabio Pichierri, determinato a sensibilizzare su un fenomeno che lascia un segno indelebile sulle persone che subiscono questo tipo di truffa. 

Le tecniche di approccio e raggiro sono diverse, ma in varianti che ben conosciamo: i truffatori si spacciano per uomini delle forze dell'ordine esibendo tesserini contraffatti (ma difficilmente riconoscibili come tali dalle vittime), per tecnici delle aziende di servizi, per parenti di persone conoscenti. Nell'ultimo caso, quello dell'ottantenne alla quale sono stati portati via ben 6 mila euro e tutti i gioielli, il copione è stato simile a molti altri: un controllo dei valori per verificare che non ci fossero ammanchi. Come prevenire queste truffe? Bisogna arrivare agli anziani convincendoli: "Non necessariamnete ad essere più diffidenti - prosegue il dirigente della Polizia di Stato - ma ad approfittare della nostra disponibilità a chiarire e verificare le situazioni sospette: basta chiamare il 113 e il 112. Mandiamo sempre una pattuglia a controllare. Oppure non esitare a contattare i propri figli e nipoti prima di dare confidenza a estranei o addirittura farli entrare in casa". 

"Quello che resta è uno shock emotivo incredibile" 

Una "ripresa" del fenomeno che nella nostra città conta di media almeno un caso al giorno anche se, come spiegano dalla Questura, si arriva anche 4/5 denunce: "Stiamo cercando di arrivare agli anziani anche attraverso altri canali visto che non è detto che queste persone riescano a leggere i giornali e guardare i notiziari. Puntiamo a rafforzare gli strumenti di informazione e di prevenzione".   

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aumentano le truffe agli anziani, allarme dalla Questura: "Almeno un caso al giorno. Chiamateci sempre "

BolognaToday è in caricamento