Cronaca

Castel San Pietro, truffa del "parente debitore": 81enne 'alleggerito' di quasi 3mila euro

Il pensionato ha riferito di essere stato avvicinato da uno sconosciuto (alto, magro e con i capelli rasati) che con la scusa di essere creditore nei confronti di un suo parente lo ha convinto a saldare un debito, di fatto inesistente

L'ormai collaudata truffa del 'parente debitore' miete una nuova vittima. Questa volta nel raggiro è caduto un 81enne di Castel San Pietro Terme. 

Le indagini in merito sono state condotte dai carabinieri del luogo, dopo che l'anziano si è rivolto a loro per denunciare di essere stato truffato mercoledì mattina in via Mazzini mentre tornava a casa. 

Il pensionato ha riferito di essere stato avvicinato da uno sconosciuto (alto, magro e con i capelli rasati) che con la scusa di essere creditore nei confronti di un suo parente lo ha convinto a saldare un debito, di fatto inesistente, di 2.800 euro. Non disponendo della somma richiesta, la vittima si è recata in banca per fare un prelievo e consegnare i contanti al malvivente, che - intascata la somma richiesta - si è poi allontanato a bordo di una Mercedes di colore grigio. Proseguono le indagini dei militari nel tentativo di risalire all'impostore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castel San Pietro, truffa del "parente debitore": 81enne 'alleggerito' di quasi 3mila euro

BolognaToday è in caricamento