Cronaca Centro Storico

Nuove truffe: vendite porta a porta di prodotti per la casa

Firme carpite con l'inganno che obbligano ignari consumatori ad acquisti per un minimo di 3.000 euro nei successivi due anni. cataloghi di prodotti per la casa spacciati per scontati che rappresentano in realtà prezzi assolutamente fuori mercato. Ecco l'ennesima frontiera delle tentate truffe tramite vendita porta a porta. Si consiglia di telefonare ai nostri numeri o direttamente alle forze dell'ordine prima di firmare.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BolognaToday

Nelle ultime settimane sono giunte agli sportelli di Bologna ed Imola di Casa del Consumatore diverse segnalazioni relative ad una nuova struttura di vendita, con base nel Veneto, che mediante venditori porta a porta sta contattando i cittadini della provincia (abbiamo avuto segnalazioni da Bologna, Imola, Castel San Pietro Terme e Medicina) con l’intento di effettuare una visita domiciliare per consegnare un catalogo raffigurante articoli per la casa a prezzi scontatissimi.

Con la scusa di attestare la consegna del catalogo, all’ignaro cittadino viene fatto sottoscrivere un impegno di acquisto per un minimo di 3.000 euro da effettuarsi entro i due anni successivi. La sottoscrizione viene ovviamente carpita con l’inganno.

I nostri associati, nel richiedere il nostro intervento, hanno riferito che la firma viene fatta apporre con la scusa dell’avvenuta consegna del catalogo, in seguito ad una pseudo indagine commerciale sugli acquisti futuri che il consumatore intervistato vorrebbe fare secondo le proprie esigenze. Successivamente, dopo circa due settimane, si presenta un altro venditore porta a porta il quale richiede di scegliere la merce dal catalogo poiché la precedente firma impegnava il consumatore ad acquistare la merce per euro 3.000, scegliendo dei beni dal catalogo. Se la persona si rifiuta di scegliere la merce il venditore minaccia azioni legali in virtù del contratto firmato. Questa minaccia fa capitolare molte volte il malcapitato acquirente, che effettua la scelta per l’ordine versando anche degli acconti che, nei casi esaminati, si aggirano in somme comprese tra i 200 ed i 400 euro. In caso di mancato acquisto o rifiuto, il malcapitato riceve anche una lettera di uno studio legale veneto con la quale vengono minacciate azioni giudiziarie per inadempimento. Se consideriamo che spesso le vittime sono anziani, riteniamo che l’attività di prevenzione sia molto importante. Il consiglio di Casa del Consumatore è quello chiedere sempre un nostro parere prima di sottoscrivere contratti di questo tipo e nel caso in cui un cittadino avesse già sottoscritto, di contattare tempestivamente il nostro nume ro unico per le sedi di Imola Bologna e Minerbio allo 0542.672361 o scrivere all'email : info@casadelconsumatorebologna.it per ricevere l’assistenza necessaria a risolvere il contratto. Casa del Consumatore Emilia Romagna Dr. Luca Morini (320.9580507)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuove truffe: vendite porta a porta di prodotti per la casa

BolognaToday è in caricamento