Cronaca

Truffatore seriale di anziani, agiva a Budrio, incastrato da un passante insospettito

Da settimane metteva a segno truffe sempre col la stessa tecnica: "Suo nipote mi deve dei soldi" e gli anziani preoccupati per i familiari davano un anticipo

Dopo qualche settimana di indagini è stato individuato l'autore di alcune truffe ai danni di anziani, che agiva nell'area di Budrio a bordo della sua auto bianca. L'uomo avrebbe raggirato due anziane donne, spacciandosi per un conoscente del nipote, ma è stato incastrato da un passante che ha annotato la targa della sua auto. Nei guai è finito un 23enne di famiglia nomade, denunciato dai carabinieri di Budrio, per truffa aggravata e continuata.

SOLITO TRUCCO: SUO NIPOTE MI DEVE DEI SOLDI. L'indagine sul suo conto è cominciata due settimane fa, quando due pensionate di Budrio, di 71 e 80 anni, sono rimaste vittima di un raggiro identico. Un giovane che si era presentato come amico di un loro nipote le aveva avvicinate per strada, alla guida di un'auto bianca, e dopo averle confuse raccontando di un accredito di 7.000 euro da eseguire nei confronti del familiare, le aveva convinte ad anticipare un centinaio di euro per fare fronte ad alcune spese.

LE VITTIME LO HANNO RICONOSCIUTO SUBITO. Ottenuti i soldi, era sparito. L'auto descritta dalle due anziane era stata segnalata ai carabinieri anche da un altro cittadino, che l'aveva notata aggirarsi in modo sospetto nei pressi di una scuola materna e aveva annotato il numero di targa. Gli accertamenti sull'intestatario della macchina hanno portato al 23enne, residente in un campo nomadi di Bologna e già noto alle forze dell'ordine per reati contro il patrimonio. Le due pensionate, al momento del riconoscimento fotografico, lo hanno riconosciuto senza ombra di dubbio come l'uomo che le aveva truffate.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffatore seriale di anziani, agiva a Budrio, incastrato da un passante insospettito

BolognaToday è in caricamento