Cronaca Reno / Via Giovanni Segantini

Tubercolosi, caso sospetto nella scuola “Drusiani”: test per 60 persone

Ausl rassicura: "Situazione sotto controllo". A livello precauzionale verrà effettuato il test per lo screening tubercolare ai contatti stretti, cioè compagni di classe e personale scolastico

Un sospetto caso di tubercolosi è stato segnalato nella Scuola primaria “Drusiani” di Bologna. Immediatamente allertata la Pediatria di Comunità, che ha già avvisato tutte le famiglie dei bambini interessati.

"La situazione è sotto controllo e non presenta rischi di salute per i bambini e il personale scolastico", rassicura una nota di Ausl, che spiega: "A livello precauzionale venerdì 7 marzo gli operatori della Pediatria di Comunità effettueranno il test Mantoux (il test più utilizzato per lo screening tubercolare) ai contatti stretti, cioè compagni di classe e personale scolastico. In tutto circa 60 persone. Le valutazioni sararanno fatte dai medici lunedì 10 marzo, 72 ore dopo l’effettuazione del test antitubercolinico, tempo necessario all’organismo per la reazione al test."

La tubercolosi è una malattia, per la quale esistono efficaci protocolli di profilassi e cura. Chi risulta positivo al test diagnostico di Mantoux non necessariamente è ammalato. La positività al test indica soltanto che la persona è entrata in contatto con il bacillo responsabile della malattia, e che ciò ha determinato una reazione di difesa immunitaria. Quanti dovessero risultare positivi al test effettueranno, successivamente, ulteriori esami di approfondimento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tubercolosi, caso sospetto nella scuola “Drusiani”: test per 60 persone

BolognaToday è in caricamento