Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Turchia, Camera Penale: "Solidarietà ad avvocati arrestati per aver difeso diritti cittadini"

Sedegno da Bologna dopo i fatti di piazza Taksim: "Immagini sconvolgenti di 73 avvocati trascinati fuori dal Tribunale. Tolta loro libertà, violata la toga, proprio mentre denunciano violazione dei diritti fondamentali dei cittadini. Atto gravissimo"

Scontri ad Istanbul

Sedegno da Bologna per l'arresto di 73 avvocati, difensori dei manifestanti di Piazza Taksim ad Istanbul, in Turchia. "Immagini sconvolgenti, quelle che ritraggono i legali trascinati via dal Tribunale mentre denunciano violazione dei diritti dei cittadini". Così la Camera Penale felsinea contesta l'"atto gravissimo" ed esprime "piena solidarietà e totale vicinanza" ai colleghi arrestati.

"Scene che - si legge in una nota - turbano e scuotono profondamente ogni coscienza civile e non ci può lasciare insensibili. Togliere libertà ad un avvocato, violarne la toga all'interno di un Tribunale, nel momento in cui, come sua precisa missione e obbligo deontologico, denuncia la violazione dei diritti fondamentali dei cittadini, è un atto di gravissima intimidazione ed un segno pericoloso per ogni comunità".

Per la camera penale bolognese "quando si giunge ad arrestare in massa avvocati liberi e indipendenti significa che si stanno sopprimendo i diritti fondamentali. Ma la libertà e l'inviolabilità del diritto di difesa procedono e procederanno assieme costi quel che costi. Siamo al fianco - conclude - dei colleghi turchi così come siamo vicini a chi lotta per la libertà e la tutela di ogni diritto umano".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turchia, Camera Penale: "Solidarietà ad avvocati arrestati per aver difeso diritti cittadini"

BolognaToday è in caricamento