menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

U-area for all: l'Alma Mater cerca volontari per mappare la zona universitaria

30 volontari per esplorare la Zona U segnalando barriere architettoniche, criticità e punti di particolare interesse, grazie a un dispositivo elettronico

Segnalare barriere architettoniche, criticità e punti di particolare interesse dell'Alma Mater con un dispositivo innovativo: è l'obiettivo della sperimentazione realizzata in collaborazione con l’Università di Eindhoven nell’ambito di U-Lab, il Laboratorio di pratiche partecipative del Progetto ROCK, coordinato da Comune e Università di Bologna e finanziato dal programma per la ricerca e l'innovazione Horizon 2020 della UE.

La Fondazione per l’Innovazione Urbana cerca 30 volontari che, venerdì 12 aprile, esplorino per 2 o 3 ore la Zona Universitaria segnalando barriere architettoniche, criticità e punti di particolare interesse, grazie a un dispositivo innovativo a disposizione di tutti i partecipanti.

Appuntamento venerdì 12 aprile (è possibile scegliere tra le ore 10, ore 13, ore 16), in Piazza Scaravilli, per ricevere il dispositivo tecnologico ed esplorare la zona Universitaria.

Sarà possibile inviare le segnalazioni per mezzo del "device" che verrà messo a disposizione dei partecipanti per mappare la Zona Universitaria e i percorsi che possono essere fatti al suo interno, in modo da migliorare la fruibilità e l'accessibilità dei suoi principali punti di interesse ma anche dei suoi tesori nascosti.

I dati rilevati (elaborati in forma anonima), serviranno a completare un’analisi degli spostamenti, delle attrattive e delle barriere della Zona Universitaria e saranno utilizzati come base per realizzare “U-Area for all”, un innovativo servizio di visite inclusive nell’area.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento