rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
Cronaca

Guerra Ucraina, altri 21 profughi a San Lazzaro: "Nei prossimi giorni arriveremo a 60"

Si cerca di di tenere unite le famiglie nella struttura già adibita a covid hotel. La sindaca: " Arriveremo a 60 nei prossimi giorni"

Ancora ucraini rifugiati in arrivo al covid hotel di San Lazzaro, dopo i 18 di ieri, oggi sono previsti 21 arrivi e altri nei prossimi giorni: "Stiamo cercando di sistemare le famiglie nelle camere tenendole unite e rispondendo alle loro necessità", spiega il responsabile della struttura, Gennaro Restino. "Probabilmente raggiungeremo quota 60 persone nei prossimi giorni", secondo la sindaca di San Lazzaro, Isabella Conti.

Liliana è arrivata da Leopoli il 24 febbraio dopo aver guidato per 35 ore, tre giorni di viaggio con la madre e i tre figli di 16, 11 e 9 anni. "Mio marito è rimasto lì, con il mio papà e altri amici - racconta - solo gli uomini sono rimasti. E' molto preoccupato, perché la guerra potrebbe arrivare anche a Leopoli. Sarà una guerra lunga e letale". 

Caterina, in Italia da 20 anni, questa mattina è al centro d'accoglienza per aiutare i suoi connazionali. "E' una situazione tragica - dice - spero che l'Ucraina entri a far parte dell'Europa, perché il regime dittatoriale di Putin non giova a nessuno. Senza preavviso ha invaso l'Ucraina e non ha lasciato neanche un corridoio per far evacuare i bambini e gli anziani. E' disumano, e pazzo". 

A rendere più complesso l'arrivo delle persone che fuggono dal conflitto, il covid, quindi "in questo momento stiamo facendo accoglienza sanitaria" ha detto ieri il direttore del dipartimento sanità pubblica, Paolo Pandolfi, ai cronisti "il primo step è il tampone, poi viene proposta la vaccinazione. Un terzo step è l'attivazione di un punto ambulatoriale di primo riferimento "anche se si tratta fortunatamente di persone sane. Venendo da una guerra sono stati riscontrati qualche piccolo trauma o distorsione, oltre a qualche caso di malattia acuta, come l'infezione polmonare, ma sono casi gestibili". 

(La fuga dall'Ucraina - foto Unhcr Melzer da Today.it)

A Bologna la comunità ucraina più popolosa, Castaldini (FI): "Ricongiungimento famigliare sicuro ed efficiente"

Manifestazione per la pace, 5 marzo a Roma: i pullman in partenza da Bologna

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guerra Ucraina, altri 21 profughi a San Lazzaro: "Nei prossimi giorni arriveremo a 60"

BolognaToday è in caricamento