rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024

Ucraina, al Sant'Orsola le piccole pazienti oncologiche, hanno 17 mesi e 16 anni. Donini: "Negli occhi paura e speranza | VIDEO

Hanno infatti 16 anni e 17 mesi le prime piccole pazienti oncologiche ucraine arrivate al Policlinico Sant'Orsola: sono atterrate ieri, 13 marzo, all’aeroporto Marconi con volo dalla Polonia e sono state accolte da una squadra del 118 con tre mezzi di soccorso

Il conflitto in Ucraina fa morti, feriti e devastazioni. Tre le persone che cercano di fuggire dalle bombe ci sono anche gli ammalati, in questo caso parliamo di bambini e bambine.

Hanno infatti 16 anni e 17 mesi le prime piccole pazienti oncologiche ucraine arrivate al Policlinico Sant'Orsola: sono atterrate ieri, 13 marzo, all’aeroporto Marconi con volo dalla Polonia e sono state accolte da una squadra del 118 con tre mezzi di soccorso.

Mariana ha solo 17 mesi ed è arrivata con la mamma e con la nonna, mentre il papà, militare, è rimasto in Ucraina. E' stata subito trasferita nel reparto di Oncoematologia Pediatrica: "In viaggio molto pericoloso, con preoccupazione e speranza allo stesso tempo - ha detto l'assessore regionale alla salute, Raffaele Donini nel corso di un punto stampa - qui diamo la garanzia di accogliere decine di bambini onco-ematologici. Aver avuto la percezione di quanta speranza e fiduce la mamma di Mariana possa avere nelle cure del Sant'Orsola e degli ospedali dell'Emilia Romagna, è per nopi motivo di orgoglio". 

La piccola ha già fatto terapia, doveva essere operata: "E' affetta da una patologia impegnativa, sicuramente proseguirà la chemio terapia e probabilmente farà anche interventi più impegnativi, come forse il tra pianto di cellule staminale autologhe  - ha detto ai cronisti il dottor Riccardo Masetti, del reparto di oncologia ed ematologiua pediatrica del policlino. 

La ragazza di 16 anni giunta in Italia assieme alla madre e al fratello di 13 faceva parte di un gruppo di cinque minori ammalati che avevano trovato rifugio nel bunker dell’ospedale di Žytomyr. Purtroppo, a causa dell’aggravarsi del conflitto, si sono perse le tracce degli altri quattro bambini e delle loro famiglie. 

Al Sant'Orsola è stata ricoverata anche una 21enne affetta da tumore osseo: "Da noi c'è anche una ragazza di 22 anni., affetta da tumore maligno del bacino, ha fatto le cure chemioterapiche nel suo paese, al quale doveva seguire un intervento chirurgico". osserva il primario dell'ortopedia Massimiliano De Paolis. 

Dall’Appennino al confine: in viaggio con i volontari in aiuto ai rifugiati ucraini |VIDEO

Intervista a Zuppi al pellegrinaggio per la pace: "Gli uomini non bestemmnino togliendo la vita" | VIDEO 

In fuga dalle bombe, le testimonianze

A San Lazzaro i primi 12 profughi ucraini accolti a scuola | VIDEO 

Nella Chiesa ucraina con le volontarie: "Cuore e anima nella mia terra bombardata" | VIDEO

I primi profughi ucraini arrivati a San Lazzaro  - VIDEO 

Il sindaco di Crevalcore al confine dell'Ucraina per riunire una famiglia: "Neve e gelo, stiamo tornando"

"Olena non mangiava e non dormiva": al lavoro le organizzano il viaggio in Ucraina per salvare figlia e nipotini 

Mamma Nadia, papà Paolo e i loro nove figli in salvo a Loiano: la loro casa sbriciolata sotto le bombe 

A 18 anni, in fuga dalla guerra e in lotta contro la laucemia: sarà curato in Emilia

Olga in fuga da Kiev con la figlioletta: "Scappati di fretta, senza green pass, un'odissea" 

Profughi ucraini arrivati a San Lazzaro: "Ho guidato per 35 ore con mia madre e miei tre figli"|VIDEO

Bimba in adozione, poi la fuga (appena in tempo) dalla guerra verso Bologna 

Dall'Ucraina a Bologna: "Fuga nella notte. 15 km di coda al confine. Racconto e mi sembra tutto surreale" 

Guerra, comunità Ucraina in piazza: "Angosciati, abbiamo lì figli e genitori"

Video popolari

BolognaToday è in caricamento