menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Uffici postali a rischio: oggi l'incontro Poste, sindaco e assessori

L’obiettivo, scrive Poste Italiane, è stato quello di presentare alle Istituzioni cittadine il piano di "rimodulazione" degli Uffici Postali nei grandi centri abitati

Oggi si è svolto l’incontro tra il Sindaco di Bologna, Virginio Merola, gli assessori Matteo Lepore e Marco Lombardo, e la delegazione territoriale di Poste Italiane. 

Dopo che 500 cittadini hanno firmato la petizione per salvare l'ufficio postale di Piazza San Ruffillo, Poste aveva fatto sapere: "Nessun ufficio postale verrà chiuso senza una completa e preventiva condivisione con le competenti autorità Comunali". 

L’obiettivo, scrive Poste Italiane, è stato quello di presentare alle Istituzioni cittadine il piano di "rimodulazione" degli Uffici Postali nei grandi centri abitati, finalizzato a bilanciare la rete capillare di Uffici presenti in città e a mantenere alta la qualità del servizio fornito ai cittadini.
"Poste Italiane si è resa disponibile ad ascoltare le istanze presentate dall’amministrazione comunale per tutelare gli Uffici Postali come presidi preziosi per il territorio. Nelle prossime settimane ci saranno nuovi appuntamenti per continuare tale confronto positivo", si legge nel comunicato. 

Infatti anche la vicesindaco Marilena Pillati aveva condiviso la posizione dei cittadini: "La paventata chiusura dell’ufficio postale di San Ruffillo mi preoccupa. Conosco personalmente la zona di via Toscana e comprendo i timori delle persone che vivono in quel territorio a seguito della notizia, che ha lasciato tutti spiazzati. Sono vicina ai cittadini che in questi giorni stanno raccogliendo le firme e faccio mia la loro sollecitazione per un incontro urgente tra Comune e Poste", che quindi è avvenuto. 

Ufficio postale di S.Ruffillo a rischio, il vicesindaco sollecita un incontro

Il programma di incontri rappresenta "un ulteriore elemento costitutivo del nuovo dialogo e del confronto aperto che avvicina ancora di più Poste Italiane, i territori e le istituzioni. Il percorso instaurato dall’Azienda, infatti, è costituito da impegni reali, investimenti, nuovi servizi e opportunità concrete per la crescita economica e sociale del Paese" conclude la nota. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento