Ufficio Postale di San Ruffillo a rischio chiusura: "Cittadini preoccupati, petizione in corso"

Le voci sembrano fondate e a breve potrebbe esserci un incontro fra Poste Italiane e sindaco di Bologna proprio su questo tema. Sabato il banchetto per la raccolta delle firme, che sono già oltre 300

Ufficio postale di San Ruffillo in via Toscana a rischio chiusura? C'è preoccupazione fra i cittadini residenti della zona per le voci su una presunta chiusura che avrebbe trovato delle conferme non ufficiali a seguito delle quali è stata iniziata una raccolta di firme che proseguirà anche sabato mattina dalle 11.00 proprio davanti all'ufficio postale in questione: "La petizione ha già 300 firme - spiegano dal Comitato I Love San Ruffillo - e mentre i commercianti di zona stanno consegnando il modulo a chi lo richiede noi ci siamo organizzati per un banchetto direttamente davanti alla sede a rischio". 

A detta dei residenti e dei loro portavoce: "Sarebbe un grosso disservizio perdere un ufficio postale punto di riferimento non solo per i tanti anziani che abitano il rione, ma per tutti noi: oltre ad avere il parcheggio e la fermata dell'autobus proprio davanti all'ingresso, è anche l'unico sportello bancomat rimasto nelle vicinanze dopo il trasferimento di due banche. E poi lo vediamo che funziona benissimo: è sempre affollato!". Siamo nell'area fra il Ponte Savena e Toniolo e le altre Poste del vicinato sono una in via delle Armi e l'altra all'interno della Coop&Coop". 

Pare che sia imminente fra l'altro un incontro fra Poste Italiane e il sindaco di Bologna Virginio Merola, per il quale i residenti vorrebbero presentare la raccolta firme che si chiuderà il 12 ottobre. 

.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna verso la zona gialla, Donini: "Aspettiamo una settimana"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Martina stroncata dal covid a 21 anni: "La conoscevo da sempre... usiamo meno leggerezza d'ora in avanti nel parlare della malattia"

  • Nuova ordinanza regionale: confermate le misure, altre attività aperte nei prefestivi

  • Stato di crisi: "Non c'è mobilità, non ci sono i ristori": in autostrada i distributori chiudono

  • Covid Bologna ed Emilia-Romagna, il bollettino: l'epidemia rallenta, ma ci sono 50 morti

Torna su
BolognaToday è in caricamento