Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Welfare Alma Mater: in arrivo posti di lavoro "satellite" e sanità integrativa

In Romagna nascono invece posti di lavoro satellite per permettere ai pendolari di lavorare vicino a casa

 

SI tratta di postazioni di lavoro pensate per chi, per ragioni di salute o di famiglia, ha bisogno di stare il più possibile vicino a casa: per due giorni a settimana potrà avorare nella sede universitaria più vicina al Comune di residenza, evitando così di fare il pendolare.

Per quel che riguarda la polizza assicurativa sanitaria integrativa, invece, come spiegato in conferenza stampa dalla prorettrice Chiara Elefante e dal direttore generale dell'Ateneo Marco Degli Esposti, sarà a favore di tutto il personale Unibo con costi a carico dell'Ateneo.

Un pacchetto di interventi, tra conferme e novità, che l'Università di Bologna finanzia con uno stanziamento di 2,3 milioni di euro all'anno, con un aumento di 450 mila euro a partire dal 2019, dopo l'attivazione della polizza sanitaria.

Potrebbe Interessarti

Torna su
BolognaToday è in caricamento