Unibo, crescono gli studenti stranieri per i corsi internazionali

Sono oggi più di 6.500 e hanno raggiunto l’8,5% delle immatricolazioni complessive. Una percentuale che sale fino all’11,5% tra gli iscritti dei corsi di laurea magistrale

Ancora in crescita gli studenti stranieri che scelgono uno dei corsi internazionali dell'Alma Mater di Bologna. Lo fa sapere lo stesso Ateneo, citando alcuni dati in merito.

Ad oggi, i primi dati relativi al numero di domande di iscrizione ai corsi internazionali dell’Alma Mater fanno infatti segnare in molti casi incrementi significativi.

Spicca, ad esempio, il corso di Pharmacy, che al momento conta 261 domande da parte di studenti internazionali contro le 14 arrivate lo scorso anno. Oppure il corso di laurea in Artificial Intelligence, per il quale le candidature di studenti internazionali sono quest’anno al momento 665 contro le 362 dello scorso anno (+84%), o il corso di Digital Humanities and Digital Knowledge, dove al momento i candidati internazionali sono 188 contro i 130 dell’anno scorso (+45%), o ancora il corso in Advanced Spectroscopy in Chemistry, per il quale le domande sono raddoppiate: 120 contro le 60 dello scorso anno.

Guardando alle aree tematiche, solo per citarne alcune, al corso di laurea in Economics le domande di studenti internazionali sono cresciute del 20%, il corso di Civil Engineering fa segnare +27%, quello di Wellness Culture: Health, Sport And Tourism registra un +31%, per il corso in Genomics la crescita è del 43%. E ancora, Advanced Cosmetic Sciences (+8%), Statistical Sciences (+18%), Global Change Ecology and Sustainable Development Goals (+83%) e Legal Studies (+113%).

Gli studenti internazionali iscritti all’Alma Mater sono oggi più di 6.500 e hanno raggiunto l’8,5% delle immatricolazioni complessive. Una percentuale che sale fino all’11,5% tra gli iscritti dei corsi di laurea magistrale. L’attrattività internazionale si conferma insomma uno dei punti di forza dell’Università di Bologna, considerati anche i primati ottenuti negli ultimi anni a livello europeo sul fronte degli scambi Erasmus, sia per gli studenti incoming che per quelli outgoing.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Giornata del Parkinson, le neurologhe: "Per combattere la malattia, tre tipi di terapie avanzate"

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

Torna su
BolognaToday è in caricamento