menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ricerca, 4.6 milioni a Unibo: con 79 posti è la seconda in Italia

L'assegnazione tiene conto del numero di docenti, di studenti in corso e delle borse di dottorato

Via libera oggi al Piano straordinario per l'assunzione di 1.511 ricercatori a tempo determinato nelle università italiane. All'Alma Mater di Bologna sono 79 i posti assegnati, per un importo di oltre 4,6 milioni di euro. Unibo è quindi il secondo ateneo a livello nazionale per numero di ricercatori assegnati.

Al primo posto si piazza Roma La Sapienza con 83 posti, al terzo la Federico II di Napoli con 64 ricercatori. Il numero di assegnazioni, fa sapere l'univeristà, tiene conto del numero di docenti in servizio, del numero di studenti in corso e delle borse di dottorato. Dal punto di vista qualitativo, invece, si considerano parametri basati sulla qualita' della ricerca e sul numero di ricercatori a tempo determinato in possesso dell'abilitazione scientifica nazionale.

"Si tratta di un risultato di cui siamo molto soddisfatti- commenta Chiara Elefante, prorettrice alle risorse umane dell'Alma Mater di Bologna- che ancora una volta premia il nostro Ateneo non solo per la sua continua crescita in termini di numero di studenti e docenti, ma anche per i fondamentali risultati nell'ambito della ricerca e della formazione dei giovani ricercatori". (dire)

Università, classifica internazionale premia ancora Bologna: nella top 100 al mondo

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento