"Carabinieri attenti, quell'uomo è armato" e fa scattare la denuncia

I fatti la scorsa notte a Corticella. Denunciato un tunisino con un coltello, un modello sardo a serramanico finemente affilato

I Carabinieri della Stazione Bologna Navile hanno denunciato un 33enne tunisino per porto di armi od oggetti atti ad offendere. È successo questa notte, quando una pattuglia dei Carabinieri della Stazione Bologna Navile, mentre stava transitando davanti a un bar di via di Corticella per un’operazione di sostegno all' “Operazione Strade Sicure”, unitamente al personale del 121° Reggimento Artiglieria Contraerea “Ravenna”, è stata fermata da un soggetto, in forte stato di agitazione, che si lamentava perché il titolare del locale non gli aveva somministrato da bere.

Mentre i militari ascoltavano il richiedente, identificato nel 33enne tunisino, un altro cliente di nazionalità camerunense usciva velocemente dal locale gridando: “Carabinieri attenti, quell’uomo è armato!”.

I Carabinieri, dopo aver chiesto ausilio alla Centrale Operativa del Comando Provinciale Carabinieri di Bologna hanno bloccato immediatamente il tunisino, lo hanno perquisito e gli hanno trovato quello che il cittadino camerunense gli aveva effettivamente rivelato: un coltello, in particolare, un modello sardo a serramanico, finemente affilato.

Sul posto sono intervenuti anche i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Bologna e una pattuglia della P.S. L’arma è stata sequestrata unitamente ad alcuni grammi di marijuana che il 33enne tunisino, pluripregiudicato, aveva in tasca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

Torna su
BolognaToday è in caricamento