Prende il sole nudo lungo il Setta davanti a famiglie e bimbi: "rivestito" dai Carabinieri

E' successo ieri pomeriggio a Marzabotto, lungo le rive del Setta, dove in molti godono si un po' di fresco nelle giornate estive: nonostante le richieste non si è rivestito ed è finito in caserma

Praticava nudismo in una zona frequentata da famiglie e bambini in pieno pomeriggio, lungo le rive del fiume Setta, in località Marzabotto e nonostante le richieste non si è voluto rivestire. E' stato poi però costretto a farlo davanti alla richiesta degli uomini in divisa, intervenuti dopo le segnalazioni, che lo hanno condotto in caserma per formalizzare la sanzione di oltre tremila euro per atti contrari alla pubblica decenza. 

I fatti si sono svolti ieri intorno alle 15.30 e il protagonista della vicenda, che si trovava sul Setta insieme alla compagna (completamente in ordine in quanto a decoro) un uomo classe '94, che ha dichiarato di voler essere lasciato in pace per lo stress provocatogli dall'incendio scoppiato a Faenza, luogo di cui è originario. Naturalmente lo stato di stress non ha potuto giustificare il mancato rispetto della legge e quello che ne consegue è una bella sanzione amministrativa da 3.300 euro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: fermato treno a San Ruffillo. Era un falso allarme

  • Coronavirus, sotto osservazione due persone in Emilia: le analisi al Sant'Orsola

  • Coronavirus: in Emilia Romagna chiuse scuole, asili e luoghi di cultura. Stop a eventi e manifestazioni

  • Coronavirus, due nuovi casi a Modena e uno a Piacenza. In Emilia-Romagna 26 in totale. Venturi: "Proporremo nostra metodica alle altre Regioni"

  • Coronavirus, il sindacato scuola: "Sospendere attività fino all'8 marzo"

  • Coronavirus: riminese ricoverato, aveva volato dal Marconi. Positivo anche un altro passeggero dello stesso volo

Torna su
BolognaToday è in caricamento